Ultimo aggiornamento: 30-01-2015 - 13:19
Venerdì 30 Gennaio 2015

Aoup - Azienda Ospedaliera-Universitaria Pisana - www.ao-pisa.toscana.it

Terapia del dolore: il 14 aprile convegno all'Hotel San Ranieri

12/04/2012

“Dottore, questa puntura è dolorosa? Questo esame mi provocherà dolore? Quanto durerà? Mi farete tanto male a ridurre la frattura?” A queste domande del paziente, in ambulatorio o in pronto soccorso, quanti si sono sentiti rispondere: “Sentirà un po’ di dolore ma stia tranquillo, in pochi minuti vedrà che sarà tutto finito”. Oggi risposte come questa, in un’epoca in cui si discute di appropriatezza e qualità delle prestazioni sanitarie, non sono più ammissibili, dal momento che esistono trattamenti specifici che, nella maggioranza dei casi, garantiscono un’adeguata analgesia con un ampio margine di sicurezza. La domanda, semmai, è: perché soffrire inutilmente? E la risposta sta tutta nel saper organizzare modelli specifici, attraverso collaborazioni multidisciplinari, già ampiamente codificati in altri paesi, in grado di curare il dolore e il disagio durante le procedure più delicate, anche attraverso la prevenzione. Serve quindi il contributo di tutti affinché non ci sia, in corsia e negli ambulatori, abuso di anestetici laddove non è necessario, ma non ci sia il dolore quando si può evitare.

Per offrire un contributo multidisciplinare su questi temi di grande rilevanza socio-sanitaria, il Comitato “Ospedale senza dolore” dell’Aoup organizza un convegno dal titolo “Analgesia e sedazione nelle procedure diagnostiche e terapeutiche”, in programma il 14 aprile all’Hotel San Ranieri (inizio, ore 8,30). Verranno affrontati i casi più emblematici, ossia il dolore in endoscopia digestiva (colonscopia e gastroscopia), in fibroscopia, urologia (biopsia prostatica), ginecologia (isteroscopia), ematologia (prelievo midollo, biopsie), con una finestra sulla ricerca scientifica e tecnologica nella riduzione del dolore indotto dalla procedura. Verranno analizzati alcuni casi, come la procedura robotica Endotics per la colonscopia indolore, verrà affrontato il problema dell’eliminazione del dolore nei bambini, del coinvolgimento del paziente nella scelta del trattamento, si proporrà un protocollo condiviso per la gestione del dolore nei reparti di emergenza-urgenza (traumatologia) per la riduzione di fratture e lussazioni, si parlerà di sicurezza nell’uso dei farmaci e delle biotecnologie. Quello che serve - in ospedali ad alta vocazione chirurgica come l’Aoup, dove esistono protocolli assodati per l’anestesia in sala operatoria ma anche un’elevata casistica di procedure diagnostiche complesse - è un approccio efficace per la gestione del dolore dell’adulto e del bambino anche negli ambulatori.

Obiettivo è garantire uno standard minimo di analgesia e sedazione, con protocolli condivisi per tutti quei casi in cui non effettuarla significa, molto spesso (vedi pazienti intolleranti alla colonscopia), dover interrompere l’esame e riprogrammarlo in sedazione, con costi e tempi raddoppiati. Mettere a punto protocolli condivisi può significare anche semplicemente utilizzare aghi o cannule più sottili, introdurre sondini dal naso anziché dalla bocca (nel caso della gastroscopia). Negli ultimi anni tanti progressi sono stati fatti per l’eliminazione del dolore inutile in ospedale, con protocolli di analgesia per i pazienti ricoverati, la creazione delle struttura di terapia antalgica, le cure palliative per i malati terminali ricoverati negli hospice o assistiti a domicilio, ma tanta strada resta ancora da fare. Anche perché la soglia del dolore è soggettiva ma compito primario del personale sanitario, medici e infermieri, è saper ascoltare il dolore riferito dal paziente e proporgli delle soluzioni. Scopo del convegno sarà quindi portare la luce in un campo per fortuna non più buio, ma che riserva ancora delle zone d’ombra su cui è necessario intervenire (edm).

Accade in città

Il rumore della memoria

il 02/02/2015
Proiezione del film di Marco Bechis e incontro con Vera Vigevani

Amedeo Modigliani

dal 03/10/2014 al 15/02/2015
La grande mostra a Palazzo Blu

Luigi Gubitosi al Sant'Anna

il 30/01/2015
Incontro con gli allievi

Corsa a piedi per fantini

il 01/02/2015
Sulla pista dell'Ippodromo di San Rossore

Ultime notizie da...

Acque SpA

Possibili gelate: i consigli di Acque spa

Acsi Pisa

I risultati del calcio a sette

Aoup - Azienda Ospedaliera-Universitaria Pisana

La chirurgia generale dell’aoup protagonista all’Ewalt

Banca del Tempo

Aiuto reciproco: alla Leopolda sportello per scambiarsi servizi

Bandi, corsi e concorsi

Corsi di scrittura creativa

Cesvot

Tra profit e non profit. Pubblicato il nuovo Quaderno Cesvot

Coldiretti

Pizza: i giocatori del Pisa contro le imizitazioni

Comune di San Giuliano Terme

Lavori per la pubblica illuminazione

Consiglio Territoriale Partecipazione 2

Convocazione mercoledì 4 febbraio

Cus - Centro Universitario Sportivo

Pentathlon: Erica Marchetti vince il titolo italiano allieve

GAMeC-CentroArteModerna

La natura morta ieri e oggi: selezione artisti

Geoplan

Online la cartina di Pisa, ecco il link

Pisamo

Dove parcheggiare a Pisa

Prefettura di Pisa

Il Prefetto Visconti ha incontrato il Vicesindaco Ghezzi

Provincia di Pisa

Gara bus: incontro Provincia - Sindacati

Regione Toscana

Un milione e 700mila euro alla Provincia di Pisa per le strade regionali

Risveglio Edizioni

“Il Fuoco Segreto di Gandalf”: libro dei pisani Bellini e Guerrucci

Scuola di circo Antitesi

Walking on Circus: una passeggiata tra le discipline circensi

Scuola Superiore Sant'Anna

Pace e diritti delle donne: nuovo corso in Somaliland

Settore Giovanile AcPisa 1909

Il nerazzurro Alberto Saluzzo è stato convocato in Nazionale U16 di Lega Pro

Stella Maris

Carnevale alla Stella Maris con Ondina e Burlamacco

Telecom Italia

Il 4G veloce sbarca a Pisa

Traffico e lavori pubblici

Domenica mattina lungarni chiusi per manifestazioni

Università di Pisa

Assegnato a due neolaureate in Letteratura italiana il Premio Carpi

Wizardandblackholes

“Storia di uno Scorpione” di Luca Pappalardo