Ultimo aggiornamento: 26-05-2017 - 20:56
Venerdì 26 Maggio 2017

Università di Pisa - www.unipi.it

Si avvicina l'accensione dell'acceleratore SuperKEKB

21/04/2017

Laboratorio KEK, Giappone: lo scorso 11 aprile è stato completato con successo il posizionamento del rilevatore di particelle Belle II sull’acceleratore SuperKEKB. È stata  così ultimata una tappa fondamentale che nel 2019 porterà all’accensione dell’acceleratore di più alta intensità al mondo dando il via ad un esperimento che potrebbe rivoluzionare la fisica moderna.

«Il nostro obiettivo scientifico è l’esplorazione della fisica oltre il modello standard», spiega Francesco Forti dell’Università di Pisa e dell’ Istituto Nazionale di Fisica Nucleare (INFN) nonché presidente del comitato esecutivo dell’esperimento, «una fisica ad oggi ignota, e che speriamo possa essere chiarita attraverso le misure di altissima precisione che Belle II potrà effettuare».

SuperKEKB è il primo acceleratore per la ricerca in fisica fondamentale ad entrare in funzione dopo LHC al CERN di Ginevra, ma a differenza di questo, in cui circolano fasci di protoni, utilizza fasci di elettroni e positroni che viaggiano rispettivamente a una velocità di 7 e 4 miliardi di elettronvolt (GeV). Quando SuperKEKB entrerà in funzione a pieno regime, raggiungendo una luminosità 40 volte superiore a quanto ottenuto fino ad oggi, le particelle prodotte nelle collisioni saranno misurate dal rivelatore Belle II che è stato appena posizionato. Alto 8 metri e costituito da sette sotto-rivelatori, con un peso totale di circa 1400 tonnellate, Belle II è stato spostato lentamente e con estrema cautela per circa 13 metri, dal punto di assemblaggio al punto di collisione del fascio ed è ora pronto a raccogliere i dati.
L’esperimento in preparazione è frutto di una collaborazione internazionale, di cui fanno parte oltre 700 fisici e ingegneri provenienti da 23 paesi, e alla quale l’Italia contribuisce in modo determinante con un importante finanziamento dell'INFN ed una comunità di scienziati provenienti da nove sezioni e laboratori INFN e Università: Napoli, Padova, Perugia, Pisa, Torino, Trieste, Roma1-Enea Casaccia, Roma3, Laboratori Nazionali di Frascati.

«In particolare, il gruppo di Pisa, formato da docenti dell’Università e ricercatori dell’INFN che operano in stretta collaborazione – conclude Francesco Forti – ha contribuito in modo determinante alla costruzione del rivelatore di vertice di Belle II, allo sviluppo del software per il sistema di tracciatura delle particelle, ed alla messa in opera dei mezzi di calcolo necessari per analizzare l’enorme quantità di dati che l’esperimento raccoglierà. Questi contributi sono resi possibili dalle infrastrutture tecnologiche e di calcolo gestite congiuntamente da INFN e dal dipartimento di Fisica ospitati presso l’Area Pontecorvo a Pisa».

Accade in città

Le Notti dei Cavalieri

dal 23/05/2017 al 18/06/2017
21 appuntamenti serali nella piazza delle 7 vie

Danteprima

dal 25/05/2017 al 28/05/2017
Quattro giorni di incontri, mostre, installazioni ed eventi

La cucina che cura

il 31/05/2017
Martin Halsey ospite a Pisa per una conferenza sul tema

Shakespeare and Co

dal 24/05/2017 al 31/05/2017
Cosa succede quando al Bardo manca l'ispirazione?

Ultime notizie da...

Aoup - Azienda Ospedaliera-Universitaria Pisana

Il professor Tommaso Simoncini eletto presidente della European menopause and andropause society

Arma dei Carabinieri

Arrestata nomade 25enne per furto ai danni di una turista

Arpat

Opportunità di lavoro nelle istituzioni pubbliche: seminario con Arpat

Asd Cascina

Cambiano allenatore e direttore sportivo

Asd Pisa Bocce

Torneo di Sant'Ubaldo: ecco i vincitori

Azienda Usl Toscana Nord Ovest

Il direttore dell'area igiene e sanità pubblica sulle vaccinazioni pediatriche

Barman

I pisani alla competizione Quinta Essentiae

Biblioteca comunale

Biblioteca comunale, gli orari di maggio e giugno

Caritas

E...state al servizio: giovani al lavoro per aiutare gli altri

Cna - Confederazione Nazionale Artigiani

La regione finanzia a CNA e Artieri Alabastro la formazione

Cnr - Consiglio Nazionale delle Ricerche

Un assegno da 1000 euro ad una scuola di Lajatico

Coldiretti

Furti di bestiame: rubati 40 capi ad un'azienda pisana

Comune di Cascina

Un veicolo dotato di speciali telecamere geolocalizzerà tutti i cartelloni sulla Tosco Romagnola e in altre strade del Comune

Comune di Vecchiano

Bufalina: spiaggia pulita grazie ai volontari

Comune di Vicopisano

Il Comune di Vicopisano sollecita una buona legge sul testamento biologico

Confcommercio

“Smile and Ride”: negozio di vendita e noleggio bici in zona stazione

Confesercenti

Lucarotti nuovo Presidente Regionale di Confesercenti

CSI - Centro Sportivo Italiano

17° campionato nazionale di tennistavolo, due medaglie pisane

Cus - Centro Universitario Sportivo

Canottaggio: quattro medaglie ai Campionati Nazionali Universitari

Ecofor

Oltre 300 ragazzi in visita per il primo EcoDay all'impianto di smaltimento rifiuti

Edizioni ETS

Un druido a San Rossore, in libreria l'ultima storia di Chiara Cini

Enel

Energia: anche a Pisa stop al Teleselling, Enel non chiamerà più al telefono i potenziali nuovi clienti

Guardia di Finanza

Sequestrate 11mila scarpe contraffatte

Motoclub Pellicorse

Il Motocross protagonista al Santa Barbara con belle e combattute gare

Pisamo

Dove parcheggiare a Pisa

Prefettura di Pisa

Zona stazione e centro storico: pattugliamenti, controlli e arresti

Questura di Pisa

Arrestati i rapinatori travestiti da finti finanzieri

Regione Toscana

Sicurezza stradale, nell'area pisana co-finanziati 5 progetti per oltre 342mila euro

Scuola Bonamici

Gli allievi della Scuola Bonamici in concerto all'Arengario di Firenze

Sport pisano

Nasce l'Atletico Cenaia

Università di Pisa

I bioingengeri dell'Università di Pisa fra i padri dell'Homo Creatus

Widiba

Incontri per l'educazione finanziaria