Ultimo aggiornamento: 22-07-2014 - 08:00
Martedì 22 Luglio 2014

Pediatri di famiglia e Asl 5: un sodalizio per salvaguardare la salute dei piccoli

23/03/2012

Firmato l’accordo tra l’azienda sanitaria e la ASL5

Prevenzione ed educazione sanitaria sulla popolazione pediatrica e  individuazione degli adolescenti soprappeso o obesi, sono i due maggiori obiettivi sfidanti presenti nel nuovo accordo firmato dalla ASL 5 e dai pediatri di famiglia. Grazie al nuovo accordo i pediatri saranno i “tutori” della salute dei bambini. Infatti,  essi dovranno effettuare il 70% dei bilanci di salute su base annuale e individuare un eventuale eccesso di peso  nell’adolescente attraverso la verifica della massa corporea nell’80% dei ragazzi di 10 anni a loro in carico. Ma cosa sono i  "Bilanci di salute"? Sono le visite pediatriche programmate del bambino, fissate in periodi determinati, dette anche "visite filtro". Essi rappresentano il momento più importante e qualificante dell'attività pediatrica, il momento ideale per effettuare una visita completa, valutare lo sviluppo psicomotorio, auxologico e il raggiungimento delle tappe cognitive e sensoriali adeguati per ciascuna età.

Il "Bilancio di salute" è, inoltre, il momento utile per fornire ai genitori linee-guida, consigli, ricordare scadenze vaccinali o eventuali visite specialistiche da praticare. E’ bene ricordare che in Toscana  un piccolo su tre è obeso o sovrappeso. La situazione comunque appare in leggero miglioramento rispetto agli anni scorsi. Nel complesso tra i bambini del campione considerato, lo 0,8% risulta sottopeso, il 70,7% e' in linea, il 21,2% sovrappeso e il 7,2% obeso. Solo un bambino su 10 svolge infatti un livello di attività fisica raccomandato per la sua età. C'e' poi il fattore 'genitori' che influisce sugli stili di vita dei loro figli. Quando almeno uno dei due genitori e' in sovrappeso lo e' anche il bambino nel il 23,5% dei casi, e nel 7,3% e' obeso. Quando almeno un genitore e' obeso, le percentuali salgono al 24,8% e al 23,4% obeso. Per questo la collaborazione e il dialogo pediatri-genitori potrebbe essere la chiave di volta per arginare un fenomeno, quello dell’obesità infantile, che interessa tutti i Paesi industrializzati. L’accordo è stato sottoscritto con l’intento di migliorare lo stato di salute dei nostri ragazzi e di prevenire eventuali insorgenze di malattie dovute ad una cattiva educazione alimentare e stili di vita scorretti, un ulteriore obiettivo presente all’interno dell’accordo è la riduzione degli accessi in codice bianco, azzurro e verde, al pronto soccorso e l’incremento  della copertura vaccinale nella popolazione infantile. “Questo accordo – sottolinea  Rocco Damone, direttore generale della ASL 5 – è il primo accordo che l’azienda sanitaria sottoscrive con i pediatri di famiglia, un impegno non facile in un momento difficile per la sanità pubblica ma, anche un riconoscimento del ruolo fondamentale dei pediatri di famiglia. Essi – sostiene il direttore – sono e saranno il fulcro dell’assistenza proprio perché i bambini sono incompatibili con l’ospedale se non per casi gravi non trattabili a domicilio.

L’accordo – continua Damone -  individua strumenti del governo clinico del territorio  correlati all’appropriatezza e al miglioramento  della assistenza sanitaria, attraverso una partecipazione più attiva dei pediatri di famiglia anche grazie ad una maggiore e più proficua comunicazione con i genitori dei piccoli pazienti in modo da evitare per quanto più possibile che i bambini si ammalino e, soprattutto, che non debbano ricorrere alle cure ospedaliere”. 

Accade in città

Marenia – Non solo mare 2014

dal 06/06/2014 al 31/07/2014
Gli eventi estivi sul litorale pisano

Arrivano i clown con i loro amici maghi

dal 17/07/2014 al 31/07/2014
Risate e divertimento al Villaggio Boboba

Certosa Festival

dal 15/07/2014 al 31/07/2014
Parole, immagini e suoni di mezza estate

Ma io, sono marinese?

dal 19/07/2014 al 02/08/2014
Fotografie, graphic novel, video, film e performance di Nico Malvaldi, Murat Onol e Luca Serasini

Ultime notizie da...