Ultimo aggiornamento: 27-05-2015 - 23:51
Giovedì 28 Maggio 2015

“Inaccettabile l'attacco agli stabilimenti balneari”

18/04/2012

Pieragnoli: “E' sconvolgente vedere come il primo partito che sostiene il Governo, attacchi anche una sola una categoria di imprenditori, dopo che, dall'inizio del 2012 più di 30 imprenditori si sono tolti al vita a causa dei livelli insostenibili di tassazione. Per questo, non ci prestiamo a fare da bersaglio agli attacchi gratuiti e strumentali dei cosiddetti vertici del Pdl locale, che risvegliati da un lungo e profondo letargo, eccitati dall'odore di prossime elezioni, intenderebbero farci credere, con sparate simili, di occuparsi per una volta di questa città. E come noto, provenendo da Marte, non sapendo bene dove sbattere la testa, hanno deciso di attaccare proprio gli stabilimenti balneari, ovvero il cuore dell'economia turistica del nostro litorale, una presenza che è una risorsa e un valore aggiunto di tutta l' economia provinciale. Questi signori disquisiscono astrattamente di subconcessioni, canoni, rendite di posizione, ma ignorano completamente che l'economia turistica del litorale rappresenta un terzo di tutta l'economia provinciale, nulla sanno delle ingentissime spese di investimento e riqualificazione, neanche sospettano la qualità e l'eccellenza dei servizi messi a disposizione di cittadini e turisti. Accecati dalla fregola di propaganda, i vertici del Pdl locale neanche si immaginano che gli imprenditori balneari sono un potente motore propulsivo che svolge essenziali servizi di pubblica utilità, dai servizi di vigilanza e salvataggio, alla difesa dell'arenile, dalla pulizia al controllo delle stesse spiagge. Troppo impegnati a rovistare nelle carte del comune si sono dimenticati che gli imprenditori balneari dovranno pagare l'IMU su un bene che non è neanche di loro proprietà. Emblematica, per finire la pseudo logica economica che muove il rilievo del Pdl: non sarebbero gli imprenditori privati a garantire occupazione e sviluppo, grazie alla qualità del loro lavoro, all'impegno, al sacrificio, ma secondo loro sarebbero i programmi comunali a garantire forme di occupazione. Siamo lontani anni luce da un'ottica autenticamente liberale, siamo nel pieno di una concezione politica che tanto male ha fatto e continua a fare al nostro paese, alla sua economia, alle sue possibilità di sviluppo”

Accade in città

Dal transistor allo smartphone

il 29/05/2015
La presentazione del saggio di Simone Fubini

Marenia estate 2015

dal 28/05/2015 al 06/09/2015
Arte, musica, spettacolo, buon cibo e molto altro

Pisa Brick Art

dal 30/05/2015 al 31/05/2015
A Palazzo dei Congressi l'invasione dei mattoncini LEGO®

Giallo pisano - effetto culinaria

dal 31/05/2015 al 28/06/2015
Racconti gialli e buona cucina povera tradizionale

Ultime notizie da...