Arrestati due uomini per spaccio e furto

    Arrestati due uomini per spaccio e furto

    Arma dei Carabinieri -

    SHARE

    Nottetempo, i militari del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Pisa hanno arrestato un italo-cileno di 32 anni, per detenzione di stupefacenti. Durante una normale attività di controllo del territorio, l’italiano è stato infatti controllato a bordo della propria auto, in località Migliarino, sull’Aurelia. Poco prima di essere fermato, l’uomo ha occultato in bocca un involucro che, dopo una fulminea colluttazione con i militari che lo stavano controllando, ha lanciato in un campo adiacente alla strada. I militari sono riusciti a bloccare l’uomo e a recuparare l’involucro, rivelatosi contenere quattro dosi di cocaina di un grammo ciascuna. Successivi accertamenti hanno permesso di appurare anche lo stato di alterazione dell’arrestato, che aveva assunto stupefacenti prima di mettersi alla guida. Dopo le formalità di rito, l’uomo è stato trattenuto in camera di sicurezza, in attesa del giudizio direttissimo.

    Nella serata di ieri, a Cascina, località Navacchio, i militari della Stazione Carabinieri del posto hanno arrestato un moldavo di 20 anni, in esecuzione all’ordinanza di custodia cautelare emessa dalla Procura della Repubblica di Pisa per il reato di furto. Lo straniero è infatti indagato per aver commesso sette diversi furti ai danni di altrettanti esercizi commerciali, in Cascina, dal novembre 2017 al marzo 2018. I furti sono stati tutti commessi con la tecnica della “spaccata”: il malfattore dapprima infrangeva la vetrata d’ingresso dei negozi con un utensile e poi, una volta introdottosi all’interno, ne sottraeva i fondo-cassa e, nell’ultimo dei casi accertati, anche due tablet. Le indagini sono state condotte anche con l’ausilio dei sistemi di video-sorveglianza dei medesimi negozi o delle vie prospicenti: al termine della perquisizione, eseguita contestualmente alla cattura, sono stati rinvenuti e sequestrati, a carico del moldavo, anche alcuni indumenti riconosciuti tra quelli utilizzati per la commissione di alcuni furti. Dopo le formalità di rito, l’arrestato è stato accompagnato presso la Casa Circondariale di Pisa, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

    SHARE