Autismo, a Pisa un master specialistico

    Autismo, a Pisa un master specialistico

    Università di Pisa -

    SHARE

    Martedì 20 marzo il professor Ettore Focardi di Autismo Pisa onlus e Coordinamento Toscano Associazioni Salute Mentale e la professoressa Liliana Dall’Osso psichiatra e direttrice del naster e della clinica universitaria di Psichiatria di Pisa hanno presentato il Master di II livello “Spettro autistico dal bambino all’adulto” Università di Pisa, un percorso di formazione, rivolto ai medici psichiatri, ai neuropsichiatri infantili e agli psicologi, al fine di apprendere conoscenze più approfondite per la gestione dei pazienti affetti da disturbi dello spettro autistico nell’età adulta.

    «Un master come questo diventa fondamentale – afferma la professoressa Dall’Osso – in quanto oggi è aumentata la diagnosi di patologie di questo tipo, non tanto per le forme più gravi che vengono inevitabilmente fuori, ma tanto per le forme più lievi che magari non sono diagnosticate nell’età dell’infanzia e dell’adolescenza, ma costituiscono un terreno di vulnerabilità di tutta la psicopatologia come schizofrenia e disturbo bipolare, tutti disturbi di cui la nostra clinica psichiatrica di Pisa si sta occupando». Il master avviato da gennaio di quest’anno, ha già raccolto l’iscrizione di 15 partecipanti provenienti anche da fuori regione e con il contributo della Regione Toscana sono state finanziate 6 di queste iscrizioni, due per ogni Asl di Area Vasta.

    «La consapevolezza di genitore, a stretto contatto con una figlia autistica adulta, mi ha spinto a cercare di organizzare la formazione di specialisti che sul territorio si devono confrontare con le problematiche quotidiane di queste persone – dice il professor Ettore Focardi -. E’ stato determinante l’aiuto della professoressa Liliana Dell’Osso e del professor Giovanni Cioni, grazie ai quali abbiamo avuto l’approvazione della proposta di questo master, uno strumento pilota in ambito nazionale per la creazione di gruppi referenti di specialisti capaci di predisporre trattamenti adatti per il miglioramento della qualità della vita con riferimento particolare all’età adulta finora trascurata. Un ringraziamento particolare va anche alle associazioni di familiari, Autismo Pisa e Coordinamento
Toscano Associazioni Salute Mentale».

    Il master, nella sua prima edizione pisana, ha una durata annuale, alla fine della quale vengono acquisiti 60 CFU universitari. A fronte di una formazione con lezioni frontali per 33 CFU, una parte rilevante, per 18 CFU è dedicata ad un tirocinio con pazienti dello spettro autistico. Le lezioni sono volte a presentare lo stato dell’arte della conoscenza sui disturbi dello spettro autistico con l’indicazione dell’insorgenza del disturbo le procedure diagnostiche, la possibile etiopatologia con possibili origini genetiche. Vengono inoltre presentati i differenti approcci terapeutici che hanno evidenza scientifica. Non sono trascurati anche gli aspetti legali che specialisti che le famiglie devono affrontare fin dalla comparsa della Diagnosi.

    Per maggiori informazioni sul master visitate il sito https://www.unipi.it/index.php/master/dettaglio/2887

    SHARE