Castelfranco, inaugurato il Braccetto del Cuoio

    Castelfranco, inaugurato il Braccetto del Cuoio

    SHARE

    «Per noi oggi doppia soddisfazione: una opera importante per il distretto ed eseguita in via diretta da una impresa del nostro territorio”» ha affermato il Presidente CNA Matteo Giusti in occasione della inaugurazione del Braccetto del Cuoio, ovvero l’anello mancante tra le aree industriali del distretto del cuoio, che collega l’area industriale del Macrolotto di Castelfranco con la Bretella del Cuoio SP 70. La ditta esecutrice che si è aggiudicata la gara di appalto comunale e che ha svolto nei tempi previsti i lavori ( cosa questa non scontata) è la Giusti Leonetto snc di Pisa.

    «Le nostre aziende associate non chiedono altro che questo – ha commentato Matteo Giusti – ovvero poter cogliere le opportunità che il sistema degli appalti pubblici offre, competendo correttamente, nel rispetto della normativa e alla pari con chiunque altro partecipi. Siamo certi che il radicamento nel territorio delle nostre piccole aziende e la loro serietà e competenza può offrire migliori soluzioni tecniche ed economiche alle amministrazioni appaltanti, rispetto alle aziende più grandi e strutturate. Ci auguriamo che la sensibilità a questo tema dimostrata da alcune amministrazioni locali fra le quali Castelfranco di Sotto, si estenda a tutto il territorio provinciale soprattutto in quei Comuni che continuano ad affrontare il tema degli appalti in maniera solamente burocratica e autoreferenziale. Ci auguriamo che il 2018 sia l’anno dell’effettiva applicazione delle direttive europee in materia di appalti e tutela delle PMI e della messa in discussione dei global service che non ci pare abbiano prodotto miglioramenti sostanziali dal punto di vista della qualità degli interventi o dell’economicità degli stessi e, soprattutto, hanno avuto scarsi effetti, in termini di ricaduta sul territorio, della ricchezza prodotta».

    SHARE