Sostituzione dell’acquedotto di Arena Metato: concluso il primo lotto

    Sostituzione dell’acquedotto di Arena Metato: concluso il primo lotto

    Comune di San Giuliano Terme -

    A fine mese parte il secondo

    SHARE

    Da ieri è entrato in funzione il tratto di nuova tubazione su via Cavour. A breve, riprenderanno i lavori. Obiettivo: stop ai guasti e migliore continuità. Si sono conclusi ieri alle 17 i lavori di messa in esercizio del primo tratto di nuova tubazione lungo via Cavour ad Arena Metato, nel Comune di San Giuliano Terme. Un intervento che nel complesso ha visto la sostituzione di circa 1050 metri di acquedotto particolarmente deteriorato e dunque soggetto a un crescente numero di guasti negli ultimi mesi. Si tratta, come noto, del primo lotto di un intervento più consistente che prevede la completa sostituzione della condotta che garantisce il servizio all’intera frazione.

    Inizialmente previsto per il 2018, il secondo lotto, come concordato con l’amministrazione comunale di San Giuliano Terme, prenderà il via sin dalla fine del mese di ottobre, visto il rapido peggioramento delle condizioni della tubazione anche a valle dei lavori appena conclusi. Questa parte dell’intervento consisterà nella posa di ulteriori 800 metri di condotta – realizzata in ghisa sferoidale – e nel rifacimento degli allacciamenti alle utenze interessate lungo via Santa Rosa, nel tratto compreso all’incirca tra le vie Castelnuovo e Guevara. Una volta ultimato, anche quel tratto di vecchia tubazione verrà definitivamente dismesso, e verrà attivata la nuova infrastruttura. Un investimento complessivo da un 1 milione di euro che servirà a migliorare il servizio per qualità e continuità ad Arena Metato, scongiurando le rotture impreviste degli ultimi mesi.

    In questa seconda fase, la sostituzione della condotta comporta l’inevitabile rischio di possibili rotture nei successivi tratti deteriorati, in attesa del loro progressivo smantellamento. Acque SpA proverà ad evitare questa eventualità con specifiche manovre sulla pressione in rete. In caso contrario, interverrà il più tempestivamente possibile con riparazioni puntuali e con sistemi di rifornimento idrico sostitutivo.

    SHARE