Decoro urbano, a Calci 12 nuovi cestini

    Decoro urbano, a Calci 12 nuovi cestini

    Comune di Calci -

    SHARE

    Calci, in arrivo altri 12 cestini per favorire un maggior decoro sul territorio. Ecco dove sono in fase di collocazione:

    – 1 cestino in Via Franceschi
    – 1 cestino Angolo Via Leopardi su Provinciale,
    – 1 cestino in Via Ruschi (angolo P.zza Repubblica),
    – 1 cestino a Pontegrande (park vicino al circolo),
    – 1 cestino in Via Dante (fonte),
    – 1 cestino in Via Brogiotti su marciapiede zona USL
    – 1 cestino angolo scuole via dei natali
    – 1 Cestino in Via Granucci (allo spartitraffico dove c’è staccionata)
    – 1 cestino al parco giochi vicino all’asilo nido
    – 2 cestini aree verdi Via Pacinotti (uno zona circolo, uno area verde più
    grande)
    – 1 cestino nell’area parcheggio via nocetti (alla scaletta)

    Con questi 12 nuovi cestini, la dotazione complessiva di cestini nel paese  passa a 55, dislocati nelle aree più frequentate, ma anche nelle frazioni, ove richieste durante gli incontri di frazione. Il sindaco, Massimiliano Ghimenti, dichiara: “In questi ultimi tre anni di mandato, oltre ad aver lanciato una serie di campagne di comunicazione volte a favorire il mantenimento di comportamenti ecologici da parte dei cittadini, abbiamo anche fatto azioni concrete: come aver raddoppiato il numero dei cestini sparsi sul territorio comunale. Un’operazione per favorire il mantenimento del decoro sul territorio togliendo “alibi” agli incivili. Adesso vigileremo affinché vengano utilizzati correttamente. Calci  merita rispetto e l’attrattività turistica del paese deve essere salvaguardata”. L’assessore all’ambiente, Stefano Tordella, sottolinea: “Ricordiamo che il regolamento comunale parla chiaro. I cestini gettacarte servono appunto per gettare piccoli oggetti che un cittadino porta normalmente con se, dai pacchetti di sigarette, ai contenitori di bevande fino a fogli e scontrini. Mentre non possono essere utilizzati per smaltire i rifiuti domestici. Chi dovesse farlo e dovesse essere identificato (il comune fa e farà sempre maggiori controlli anche con l’ausilio di telecamere mobili) sarà sanzionato”.

    SHARE