Pontedera, tante richieste per Spid

    Pontedera, tante richieste per Spid

    SHARE

    Buona affluenza e grande interesse dei cittadini per la prima giornata nell’atrio dell’ospedale “Lotti” di Pontedera dell’iniziativa promozionale organizzata dalla Regione Toscana – insieme all’Azienda Usl Toscana nord ovest e ad alcuni provider – per presentare alla cittadinanza Spid, il nuovo sistema pubblico di identità digitale. Giovedì 17 e venerdì 18 maggio, sempre al “Lotti” dalle ore 9 fino alle 16, sono in programma altre due giornate in cui i cittadini potranno continuare a richiedere gratuitamente le proprie credenziali. Si ribadisce che Spid è la soluzione che permette di accedere a tutti i servizi online della pubblica amministrazione con un’unica identità digitale (username e password) utilizzabile da computer, tablet e smartphone. Si tratta di un sistema di autenticazione sicuro che garantisce la tutela dei dati personali. Grazie a Spid vengono meno le decine di password, chiavi e codici oggi necessari per utilizzare i servizi online delle varie pubbliche amministrazioni. Semplificare la vita degli utenti attraverso l’uso della tecnologia, creando benessere per le persone e migliorando la qualità della loro vita, è infatti l’obiettivo che la Regione Toscana ha intrapreso con decisione. Quello che fino a qualche tempo fa era possibile solo tramite l’utilizzo della carta sanitaria elettronica e relativo lettore smart card, non senza qualche difficoltà per l’utente, è ora possibile con le più semplici e sicure credenziali Spid.

    E’ questo il motivo per il quale l’assessorato al diritto alla salute della Regione ha voluto fortemente promuovere un’iniziativa di diffusione e rilascio delle credenziali Spid direttamente all’interno delle strutture sanitarie, creando un calendario che consente ai cittadini di scegliere la sede più vicina. Ciò è stato reso possibile grazie al supporto dei provider nazionali (Aruba, Infocert, Intesa, Poste Italiane e Register), accreditati presso il Ministero, e agli operatori del servizio sanitario regionale, con postazioni per informare i cittadini sull’utilizzo di Spid, come quella che è stata allestita da oggi (16 maggio) a venerdì 18 maggio all’ospedale di Pontedera. Tra l’altro, sono già numerosi i servizi digitali che Regione Toscana ha reso disponibili con accesso Spid. E’ possibile ad esempio attivare e consultare il fascicolo sanitario elettronico, la raccolta online di dati e informazioni sanitarie che costituiscono la storia clinica e di salute del singolo cittadino, stampare il libretto vaccinale, scegliere il medico di famiglia, consultare e stampare il certificato che attesta la fascia di reddito in base alla quale sono calcolati il ticket sanitario o l’eventuale esenzione. I servizi si trovano su open.toscana.it/servizi. Ad arricchire l’offerta delle sedi disponibili per richiedere le credenziali Spid, contribuiscono anche le botteghe della salute, con i loro 75 punti diffusi sul territorio toscano in aree disagiate, ma anche le Camere di Commercio, i Cna e tutta la rete degli uffici postali. Sono quindi circa 1.000 i punti di attivazione su tutto il territorio regionale (911 uffici postali, 15 CNA, 75 Botteghe e 8 ospedali). Il calendario dettagliato delle iniziative, organizzate in particolare fino al 20 maggio 2018, è disponibile online all’indirizzo: fascicolosanitario.regione.toscana.it

    SHARE