Precari, le proposte della UIL per una soluzione

    Precari, le proposte della UIL per una soluzione

    Vigili del Fuoco -

    SHARE

    Nella giornata di oggi, la UIL Temp@ VVF ha inviato una nota dettagliata ai Ministri competenti ed ai Gruppi Parlamentari di Camera e Senato, dimostrando, numeri alla mano, che se si vuole trovare una soluzione per i precari dei Vigili del fuoco, questo è possibile.

    Basterebbe, infatti, un semplice cambiamento di destinazione di alcune risorse oggi utilizzate per il pagamento degli stipendi e delle indennità varie al personale volontario del Corpo Nazionale dei Vigili del fuoco che, come si nota dalla tabella allegata, ha una consistenza di circa 131.000.000 di euro l'anno per il triennio 2011-2013. Da anni, i discontinui dei Vigili del fuoco sopperiscono alle carenze croniche dell''organico del Corpo Nazionale.

    Carenze determinate dalle passate leggi finanziarie che non hanno permesso il totale recupero del turn-over e che oggi, se non si interviene con finanziamenti specifici, non saranno mai reintegrate. Contrariamente, invece, si è assistito ad un continuo incremento delle risorse finanziarie a disposizione del personale discontinuo che ha, di fatto, sopperito sistematicamente alle carenze createsi nell'organico. Non possiamo permettere che il personale permanente venga gradualmente sostituito con personale precario e pertanto occorre invertire questa tendenza da subito immettendo in ruolo un numero di precari pari alle carenze croniche determinatesi negli anni e che non verranno mai sanate se non con finanziamenti ad hoc.

    SHARE