Scoperto apicoltore abusivo a San Rossore

    Scoperto apicoltore abusivo a San Rossore

    SHARE

    Questa settimana un blitz dei carabinieri forestali ha portato al sequestro di un cospicuo numero di arnie detenute illegalmente. I militari delle Stazioni Carabinieri Forestale di Pisa, San Rossore e Calci sono intervenuti contemporaneamente in tre siti in comune di Pisa e San Giuliano Terme, all’interno del Parco di San Rossore, Migliarino e Massaciuccoli, per un controllo in materia di apicoltura unitamente al personale ASL di Pietrasanta e Pisa. Le arnie erano detenute illegalmente e in condizioni igienico sanitarie precarie da una famiglia albanese, residente  a Pisa.

    I militari  hanno accertato diverse violazioni oltre quelle relative all’attività di apicoltura; infatti nel campo sono state rinvenute due baracche e una roulotte abusive, rifiuti abbandonati, un mezzo di cattura di caccia non consentito e, nascosta tra le arnie, un’arma rubata in provincia di Vicenza, una pistola Beretta 7.65 con 22 proiettili avvolti in un calzino.

    Le arnie, circa 224 cassette tra arnie e porta sciami, sono state sequestrate e in serata trasportate in un luogo sicuro con l’aiuto degli apicoltori locali, che ne avranno cura e salvaguarderanno il loro benessere. L’apicoltore albanese è stato denunciato per i reati  commessi,  e dovrà inoltre  pagare più di 3000 euro di sanzioni.

    «Sono molto soddisfatta della brillante operazione compiuta – ha detto il Comandante del Gruppo Carabinieri Forestale di Pisa – ringrazio i militari per la professionalità e l’impegno dimostrato e i veterinari della ASL per il prezioso contributo. I carabinieri forestali sono e saranno sempre impegnati a vigilare per la salvaguardia dell’ambiente e della salute dei cittadini».

    SHARE