Servizio di controllo straordinario alla Stazione

    Servizio di controllo straordinario alla Stazione

    Polizia di Stato -

    SHARE

    In applicazione delle direttive adottate dal Comitato Provinciale Ordine e Sicurezza Pubblica presieduto dal Prefetto di Pisa Angela Pagliuca, la Questura di Pisa ha organizzato e diretto per tutta la mattina del 14 luglio un servizio straordinario presso la Stazione Ferroviaria di Pisa Centrale al quale hanno partecipato in modo congiunto tutte le Forze di Polizia, la Polizia Municipale ed i militari dell’Esercito dell’operazione “Strade Sicure”. Il servizio, svolto in collaborazione con il personale addetto alla controlleria di Protezione Aziendale di Trenitalia ed RFI era essenzialmente mirato al controllo del transito dei centinaia e centinaia di  venditori ambulanti stranieri che il sabato mattina, dalla Stazione di Pisa,  alle prime ore del giorno, sono soliti salire, spesso senza biglietto e con merce contraffatta, sui treni diretti verso le principali località balneari della Toscana e della Liguria, dopo essersi prima riforniti di merce acquistata presso negozi gestiti da cittadini cinesi ubicati negli immediati pressi della Stazione Ferroviaria. Le unità operative appartenenti alla Guardia di Finanza, del Reparto Prevenzione Crimine di Firenze della Polizia di Stato e della Divisione Polizia Amministrativa della Questura di Pisa, sin dalle prime luci dell’alba, hanno controllato tutti gli esercizi commerciali gestiti dai cinesi all’esterno della Stazione Ferroviaria per il rispetto della normativa tributaria, la normativa relativa all’anti abusivismo commerciale e quella relativa alla contraffazione di marchi. All’interno della Stazione Centrale personale, personale addetto alla controlleria  di Protezione Aziendale di Trenitalia ed RFI, insieme a personale della Polizia Ferroviaria di Pisa hanno controllato, per tutta la mattina, il regolare possesso dei titoli di viaggio dei passeggeri di nove treni diretti verso le località balneari con a bordo circa duemila persone, con una operazione di filtraggio e di identificazione resa possibile dall’ausilio di personale della Polizia di stato, dell’Arma dei Carabinieri territoriale e soprattutto  dei reparti di  rinforzo del Reparto Mobile di Firenze e di un contingente del Battaglione “Toscana” dei Carabinieri provenienti da Firenze. Oltre ai controlli finalizzati all’abusivismo commerciale, nell’ambito della Stazione Ferroviaria sono stati approfonditamente controllate 30 persone perché ritenute sospette per l’ordine e sicurezza pubblica. Nel corso del servizio è stato sequestrato un furgone contenente merce destinata agli ambulanti e sono stati rinvenuti alcuni grossi sacchi contenenti teli da mare e vestiti da mare presumibilmente frettolosamente abbandonati da ambulanti non in regola con le licenze amministrative che regolano il commercio in forma ambulante. Tale tipologia di servizio sarà sicuramente replicato; il personale addetto alla controlleria e di Protezione Aziendale di Trenitalia ed RFI ha calcolato che, nonostante la presenza delle Forze dell’Ordine ai varchi di accesso, a circa 300 passeggeri si è dovuto imporre l’obbligo di acquistare il regolare biglietto.

    SHARE