Spacciatore arrestato dopo un inseguimento

    Spacciatore arrestato dopo un inseguimento

    Questura di Pisa -

    SHARE

    La Polizia Stradale di Pisa ha arrestato uno spacciatore tunisino che, nonostante l’alt, è sceso dall’auto e se l’è data a gambe levate. Lo straniero è stato sfortunato, poiché chi lo ha inseguito era abituato a correre, avendo prestato servizio nel gruppo sportivo delle Fiamme Oro.

    Il malvivente era seduto a fianco di un connazionale su di una Lancia color oro, quando la pattuglia gli si è affiancata per un controllo. Ai poliziotti l’andatura sportiva dell’auto non era piaciuta già da lontano e, pertanto, si sono avvicinati ai due che, dopo aver fatto finta di accostare, hanno proseguito la corsa. Improvvisamente l’auto si è fermata e lo spacciatore, con uno scatto felino, è uscito dall’abitacolo, addentrandosi nei campi vicini. Ma la pattuglia non si è persa d’animo tant’è che, mentre un agente bloccava l’auto e il conducente, il collega, forte della sua preparazione atletica da maratoneta ha inseguito il fuggiasco, che aveva più di cento metri di vantaggio. Dopo un chilometro di corsa tra i campi fangosi, il poliziotto ha raggiunto e placcato lo straniero che, durante la fuga, si era disfatto di un pacchetto contenente oltre 100 grammi, tra eroina e cocaina. La droga, che immessa sul mercato nero avrebbe fruttato allo spacciatore più di 3.500 euro, è stata sequestrata dalla Polstrada, che ha condotto al carcere Don Bosco di Pisa il tunisino, arrestato per detenzione di stupefacenti e resistenza

    SHARE