Anticorpi Explo

    Anticorpi Explo

    Pisa -

    Vanna Marchi tra realtà e finzione

    SHARE

    La Fondazione Teatro di Pisa promuove attivamente lo sviluppo della danza in regione e sostiene i giovani coreografi come partner, insieme a FTS onlus, del Network Anticorpi XL, prima rete nazionale indipendente per il monitoraggio e selezione della giovane danza d’autore. Anche in questa stagione, quindi, viene offerto un palcoscenico speciale, il Teatro di Sant’Andrea, a giovani artisti che avranno la possibilità di presentare i loro lavori al pubblico, con personalità, stili e modalità differenti di pensare la danza, durante la serata Anticorpi Explo, giovedì 1 marzo alle ore 21.

    A cavallo tra realtà e finzione, è Vanna Marchi il personaggio a cui si ispira Andrea Costanzo Martini, giovane coreografo torinese molto più conosciuto all’estero che in Italia, residente da anni in Israele. Autore dell’ironico e pluripremiato solo “What happened in Torino”, primo premio sia per la danza che per la coreografia all’International Stuttgart Solo Competition e premio del pubblico al Más Danza di Gran Canaria 2015, Spagna, il creatore/interprete ricerca l’eccentricità espressiva senza sacrificare però l’esecuzione rigorosa. Il testo che accompagna la danza reinterpreta liberamente le televendite della Marchi, figura controversa degli anni ’90, famosa per i metodi di vendita non convenzionali e il proprio carattere esuberante. Voce fuori campo Einat Betsalel, ringraziamenti speciali a Yoav Barel e Mariacristina Fontanelle.

    Un argomento attualissimo come il pericolo dell’alcolismo è poi affrontato, con ironia dolceamara, dalla Compagnia MF, Francesco Colaleo, Maxime Freixas e Francesca Ugolini, i tre interpreti che curano anche regia e coreografia di Beviamoci su_ No game. “Si tratta di un trio divertente insieme ad una nostra collega – spiega lo stesso Colaleo – è chiara la nostra direzione coreografica e creativa che mira ad uscire da questa tendenza al drammatico ed al prendersi troppo sul serio, molto diffusa oggigiorno nella danza contemporanea, per cercare, invece, il gioco e l’ironi. Abbiamo pensato ad una ricerca spontanea, divertente, che possa emozionare ed emozionarci.” Musiche di Mauro Casappa, rielaborazione musicale di Maxime Freixas, produzione Artemis Danza, in collaborazione con ACS Abruzzo Circuito Spettacolo, Micadanse (Parigi), Anticorpi XL, Twain Residenza Spettacolo dal Vivo.

    Al termine dello spettacolo è previsto un incontro/conversazione con i coreografi a cura di Silvia Poletti, critico e studiosa di danza, aperto alla partecipazione del pubblico.

    Biglietti con prezzi che variano da 10 a 5 euro, con le consuete riduzioni, oltre a quella del 50% per giovani, studenti e scuole di danza, in vendita presso il Botteghino del Teatro Verdi. Info: Fondazione Teatro di Pisa, tel 050 941111, ww.teatrodipisa.pi.it

    SHARE