Certosa Festival

    Certosa Festival

    Calci -

    Un mese di eventi imperibili

    SHARE

    La Certosa di Calci rappresenta, dopo la piazza dei Miracoli con la sua torre, il monumento più rappresentativo della provincia di Pisa.

    I circa trentacinquemila visitatori che ogni anno varcano la soglia di quella che nei secoli era stata una delle Certose più famose d’Europa, testimoniano l’importanza internazionale del luogo come meta di turismo.
    Una struttura architettonica come questa, con tutti i suoi spazi, richiede una valorizzazione che contempli un’offerta culturale molteplice, specialmente d’estate quando il turismo è più presente, attraverso iniziative che coinvolgano, con la loro spettacolarietà, un pubblico attento che vuole vivere questo gioiello della Val Graziosa.
    Per il secondo anno consecutivo, dopo il successo della prima edizione, l’Amministrazione Comunale di Calci ha voluto, grazie al sostegno della Sovrintendenza ai Monumenti, dell’Università di Pisa, della Fondazione Teatro Verdi, dell’AuserMusici, con l’organizzazione dell’Associazione Multimedia Produzioni, far nascere "Certosa festival" che vede insieme musica, teatro e danza con la produzione,tra l’altro, di spettacoli costruiti appositamente per la Certosa, utilizzando acuni ambienti particolarmente affascinanti e significativi.

    Con il coordinamento artistico di Salvatore Ciulla e la direzione dell’ufficio stampa di Giorgio Mancini, anche quest’anno il prato all’interno della Certosa e alcuni spazi come la chiesa o il refettorio ospiteranno suoni, voci recitanti e musiche di cori, attori e immagini. Un Festival che ospita programmi per la maggior parte di giovani artisti, nuovi talenti dell’arte e dello spettacolo contemporaneo. Un Festival di interdisciplinarietà che vede insieme canto, musica, teatro e danza. Un Festival di produzione dove la maggior parte degli spettacoli sono prodotti dallo stesso festival e rappresentati in prima nazionale. 

     

    Il programma

    X Certosa Festival
    Venerdì 9 Luglio
    Don Giovanni: dissoluto, eroe o vittima?
    da W. A. Mozart
    soprano Mimma Briganti, tenore Filippo Pina Castiglioni, baritono Carlo Morini, voce recitante Agostino Cerrai, al pianoforte Laura Pasqualetti

    Lunedì 12 Luglio
    Shakespeare's sonnets di Mario Castelnuovo-Tedesco
    soprano Valentina Coladonato, baritono Filippo Bettoschi, pianista Claudio Proietti,voce recitante Salvatore Ciulla

    Mercoledì 14 Luglio
    Dive da nord dive da sud….
    con Silvia Felisetti e… Silvia Felisetti, presenta Silvia Felisetti, al pianoforte Claudia Catellani
    ….accerchiati dalle blasonate note dell'operetta austriaca e quelle vulcaniche della canzone napoletana, in balia di dive bizzose e incompatibili.

    Sabato 17 Luglio
    L'Accademia Musicale Stefano Strata presenta
    L'Accademia in Certosa: dall'arpa celtica al piano jazz
    violoncello Eleanor Young flauto Linda Fusco arpa Kety Fusco pianoforte Camilla Ciari chitarra Stefano Russo, Antonella Vizzi oboe Davide Ancillotti violino Chiara Zocco canto Anna Maria Guarducci basso Fabio Di Tanno batteria Luca Guidi ipano Fabio Salvi Musiche di Bach, Strauss, Debussy, Denver, Porter. presenta Prof. Milli Russo.
    Il Concerto si realizza in un'alternanza di strumenti eterogenei che infondono negli ascoltatori un sentimento al tempo stesso di gioia e di speranza.

    Mercoledì 21 Luglio
    I Sacchi di Sabbia/Compagnia Sandro Lombardi
    in collaborazione con Teatro Sant'Andrea di Pisa, La Città del Teatro, Armunia Festival Costa degli Etruschi e con il sostegno della Regione Toscana
    presentano
    Don Giovanni di W.A.Mozart
    Ein Musikalischer Spass zu Don Giovanni
    un progetto di Giovanni Guerrieri, Giulia Solano e Giulia Gallo
    con Arianna Benvenuti, Giulia Gallo, Giovanni Guerrieri, Maria Pacelli, Matteo Pizzanelli, Federico Polacci, Giulia Solano

    Mercoledì 28 e Giovedì 29 Luglio
    Sogni andalusi
    spettacolo di flamenco
    coreografie e direzione artistica Mario el Rubio
    con Mario el Rubio, Maria Odete Rocha, Carmen Martinez, Veronica Greco e Salvatore Ciulla
    Le parole dei poeti, lette da Salvatore Ciulla, si fanno carne e sangue attraverso le danze di Mario el Rubio e Veronica Greco, la voce di Maria Odete Rocha e le note della chitarra di Carmen Martinez

    Le mostre

    Un evento internazionale sarà la personale di Franco Adami “Franco Adami. Silenzi d’Arte”, che si inaugurerà il 17 luglio. Ideata e promossa dagli Amici dei Musei e Monumenti Pisani, di cui il grande scultore è socio onorario, la personale – il cui allestimento è curato dalla Fondazione Cerratelli – creerà atmosfere davvero insolite e di sicuro impatto. Articolata in due sezioni, Sacralità della Materia (Museo Monumentale della Certosa) e Il Bestiario, tra mito e realtà (Museo di Storia Naturale e del Territorio), creerà contrasti e interazioni affatto insolite, in una sorta di dialogo raffinato con la magia degli spazi. Un’occasione davvero da non perdere, e insieme l’omaggio al proprio territorio natale dell’artista che ormai da tempo vive tra Parigi e Pietrasanta e le cui opere spiccano nelle collezioni pubbliche e private dei quattro continenti.

    Infine altri due eventi, piccoli ma particolarissimi: nell’ambito della Fiera di Sant’Ermolao, il Comune di Calci, in rapporto con il Museo di Storia Naturale e con l’Orto Botanico dell’Università di Pisa, propone due piccole mostre di notevole interesse, sia per la loro natura che per l’opportunità di visitare uno spazio insolito: il 31 luglio e il 1° e 2 agosto, nei locali della Farmacia della Certosa, “Erbe Toscane”, un’affascinante esposizione di piante officinali, e “Il servito da tavola dei frati di Certosa”, mostra delle sapienti riproduzioni in ceramica dell’antico servito ad opera di Marco Pasquinucci. Le due esposizioni saranno visitabili in orario serale (dalle 18 alle 20 e dalle 21.30 alle 23.30).

    Biglietti e info

    Per maggiori informazioni: Comune di Calci tel. 050939523, Certosa di Calci tel.  050 938430, Teatro di Pisa tel.050 941111

    I biglietti per gli spettacoli costano 10 euro e sono in vendita la sera stessa alla Certosa di Calci (la biglietteria apre alle 20.30).

    SHARE