Gli Abraxas suonano John Zorn

    Gli Abraxas suonano John Zorn

    San Giuliano Terme -

    Pisa Jazz torna al Deposito Pontecorvo

    SHARE

    Il 6 dicembre Pisa Jazz torna al Deposito Pontecorvo per un intenso e affascinante progetto dedicato alla musica di John Zorn. Il gruppo Abraxas, guidato dal bassista Shanir Ezra Blumenkranz, rilegge in modo originalissimo e trascinante parte della produzione compositiva zorniana inserita nella raccolta denominata “Book of Angels”. Una miscela infiammabile di jazz, alt-rock e tradizione sefarditica, trascinata dal gimbri e dal basso, sottolineata dalla batteria martellante di Kenny Grohowsky e cantata dalle chitarre urlanti di Aram Bajakaian, già chitarrista al servizio di Lou Reed, e dell’israeliano Eyal Maoz.

    Blumenkranz, già collaboratore di Zorn, si è anche esibito a fianco di artisti come George Garzone, Satoshi Takeshi, Anthony Coleman e Marc Ribot, solo per citarne alcuni. Con Abraxas reinterpreta l’universo creativo di Zorn in un modo del tutto innovativo e originale, esplorando innanzitutto le sue radici ebraiche, che in esso assumono la veste particolarissima di una tradizione mediorientale reinventata. Linee melodiche e ritmiche inconfondibilmente e arcaicamente ebraiche, utilizzate però per composizioni che “trasportano” nella contemporaneità un mondo antichissimo e di radicale coerenza e personalità. Blumenkranz (che fa largo uso della peculiare, ancestrale sonorità del gimbri, conosciuto anche come guembri o sintir) “spinge” la forza espressiva di tali arcane melodie ancora più oltre, immergendole nella ribollente contemporaneità del melting pot newyorkese grazie alla presenza di due eccezionali virtuosi della chitarra, l’israeliano Eyal Maoz e l’americano di origine armena Aram Bajakian , e alla vigorosa e raffinata propulsività della batteria di Kenny Grohowski.

    L’inizio del concerto è previsto per le 22, l’ingresso è di € 10 riservato soci ENTES.

     

    SHARE