Il gatto e la luna

    Il gatto e la luna

    Pisa -

    Spettacolo teatrale al Fortino

    SHARE

    Al Circolo “Il Fortino” è in preparazione il calendario delle attività per l'autunno e l'inverno. Ci saranno belle sorprese. Tra queste, l'idea di dar vita ad una vera e propria “Stagione teatrale”, con spettacoli di prosa affiancati ai consueti e ormai classici appuntamenti gastronomici. Il programma sarà presentato a ottobre, ma già il prossimo 15 settembre Il Fortino ci regala una importante occasione di spettacolo, un mix di poesia, musica, colori, comicità napoletana e irlandese: “Il gatto e la luna” di W.B. Yeats (drammaturgia Maria Ficara regia Claudio La Camera, con Mariangela Berazzi, Vincenzo Mercurio, Bruno Paura).

    “Il gatto e la luna” è una farsa in quattro scene: un mendicante cieco e uno zoppo sono in viaggio alla ricerca di un Santo. Non si sa se è la scena inventata da due amici clown per passare il tempo o se siano veramente due poveri. Non si sa neanche se la loro ricerca sia autentica o se sono costretti a inventarsi delle mete perché possiedono solo la presenza dell’altro per andare avanti. Di certo è che dicono di cercare la famosa fonte, a cui arrivano con il loro modo di viaggiare: lo zoppo guida con la sua vista il cieco che lo porta sulle spalle. Cantano e discutono, il cieco cantando e parlando della luna come se la vedesse, lo zoppo del gatto di cui è convinto poter eseguire i movimenti agili. Scenografia ed atmosfere sono evocative e portano lo spettatore in una bolla spazio-temporale lontana dal reale, qualcosa di più vicino al sogno, sensazione rimarcata dalla forte presenza della musica, rigorosamente eseguita dal vivo, che entra prepotentemente nel testo parlato.

    Mariangela Berazzi, anima dello spettacolo, è la straordinaria voce princiaple di “Mamma li Turchi”, il gruppo di tammuriate e pizziche che, a Marina Slow, ha entusiasmato e scatenato il pubbico. Lo spettacolo è aperto a tutti, inizia alle 22. Biglietto 8 euro, prenotazioni al 050 36195. Prima dello spettacolo è prevista una cena di pesce con crostone di frutti di mare alla tarantina, risotto al nero di seppia e altre golosità (dalle 19, tessera ARCI richiesta).

    SHARE