L’hub teatrale di Cascina

    L’hub teatrale di Cascina

    Cascina -

    Il programma della stagione 2018/19

    SHARE

     

    Inizia con ampio anticipo, rispetto al passato, l’attività della Fondazione Sipario Toscana, che apre tutte le sale e tutti gli spazi per dare il via al festival per i più piccoli. Dal 26 al 30 settembre La Città del Teatro e della Cultura di Cascina sarà la Città dei Bambini, che potranno partecipare gratuitamente alle tantissime attività multidisciplinari grazie alla grande collaborazione del Comune di Cascina. Il progetto è stato finanziato dal MIUR tramite Regione Toscana (con DGR 1248 del 13/11/2017).

    La nuova stagione 2018/2019 vedrà  su tre palcoscenici della Fondazione l’alternarsi dei grandi maestri del panorama teatrale nazionale e internazionale con i giovani talenti. Classici, nuova drammaturgia, riadattamenti e sperimentazione si affiancano per offrire spettacoli di qualità: nasce l’hub teatrale di Cascina.

    Il cartellone serale si inaugurerà venerdì 12 ottobre alle 21 con un attore molto amato dal pubblico e dalla critica, Alessandro Preziosi, protagonista sul palco con Moby Dick, di Herman Melville, una produzione Khora teatro, al suo primo debutto nella stagione teatrale. A seguire un’altra grande attrice, Serra Yilmaz, debutterà il 27 ottobre con La Bastarda di Istanbul, dall’omonimo romanzo di Elif Shafak, per la regia di Angelo Savelli, nel riallestimento che avverrà negli spazi de La città del Teatro. Il 31 ottobre è la volta del coreografo Virgilio Sieni, uno dei protagonisti della scena contemporanea internazionale, nominato “Chevalier de l’ordres des arts et de lettres” dal Ministro della cultura francese e fondatore dell’Accademia sull’arte del gesto, con Pulcinella Quartet, musica dal vivo di Michele Rabbia.

    Il 2 novembre iniziano gli appuntamenti di Trend Nuove Frontiere della Scena Britannica con My brilliant divorce di Gerardine Aron, regia di Carlo Emilio Lerici, e ancora, il 10 novembre il palcoscenico si arricchirà con un grande testo classico di William Shakespeare, Il racconto d’inverno, per la regia di Andrea Baracco, produzione del Teatro Stabile dell’Umbria.

    Il 16 novembre sarà la volta della nuova drammaturgia di successo, Ivan and the Dogs di Hattie Naylor con Lorenzo Lavia e la regia di Massimiliano Farau, testo in nomination nel 2010 agli Olivier Awards, il più importante riconoscimento teatrale inglese.

    Il 23 novembre, ancora un grande classico, Gli onesti da Aristofane con la drammaturgia e regia di Francesco Pennacchia.

    Sabato 1 dicembre in scena Zigulì dal libro Ziguli di Massimiliano Verga adattamento e regia di Francesco Lagi con Francesco Colella, produzione Teatrodilina, una delle compagnie più interessanti nel panorama teatrale.

    Il 7 dicembre, uno spettacolo forte e intenso, Vania, con l’ideazione e la regia Stefano Cordella.

    Debutterà il 14 dicembre Rosaura, libero adattamento dell’opera La vida es Sueno, di Pedro Calderon de la Barca, regia di Paula Rodriguez e Sandra Arpa.

    Il 15 dicembre, ancora  nel ciclo Trend, sarà la volta di Lungs del pluripremiato drammaturgo inglese Duncan Macmillan, vincitore di diversi premi tra cui il Best New Play at the Off West End Awards, per la regia di Federico Zanandrea.

    Il nuovo anno vedrà il 18 gennaio sul palco, Tropicana con Claudia Marsicano Premio UBU 2017 come miglior Under 35, Daniele Turconi, Salvatore Aronica e Francesco Alberici.

    Il 26 gennaio sarà in scena uno spettacolo con un cast d’eccezione, Sei di Spiro Scimone (produzione Teatro Stabile di Torino -Teatro Nazionale, Teatro Biondo Stabile di Palermo, Theatre Garonne-scène européenne Tpulose con Napoli Teatro Festival), adattamento dei Sei personaggi in cerca d’autore di Luigi Pirandello per la regia di Francesco Sframeli: entrambi premi UBU, rappresentati anche dalla Comédie Francaise, coprodotti in passato tra gli altri anche dal  Festival d’Automne à Parigi, Kunsten Festival des Arts di Bruxelles, le Orestiadi di Gibellina.

    Il 2 febbraio, uno spettacolo pieno di ritmo, due giovanissimi attori in un dinamico It’s app to you da un’idea di Leonardo Manzan regia Leonardo Manzan, spettacolo vincitore della rassegna in-Box.

    Sabato 16 febbraio una rivisitazione di un grande classico, Riccardo 3 di Francesco Niccolini, liberamente ispirato al “Riccardo III” di William Shakespeare e ai crimini di Jean Claude Romand regia di Enzo Vetrano, Stefano Randisi, vincitori in passato del premio Hystrio- Anct premio ETI – Gli Olimpici del Teatro, coproduzione ERT Emilia Romagna Teatro e Arca Azzurra in collaborazione con la Compagnia Vetrano/Randisi.

    Il 23 febbraio Un quaderno per l’inverno di Armando Pirozzi uno spettacolo di Massimiliano Civica, con Alberto Astorri e Luca Zacchini; Premio Ubu 2017 a Massimiliano Civica per la regia, Premio Ubu 2017 a Armando Pirozzi per il miglior testo italiano; produzione Teatro Metastasio di Prato con il sostegno di Armunia Centro di Residenze Artistiche Castiglioncello.

    Il 2 marzo Crepapelle di Maria Cassi, che ha fatto divertire il pubblico di Los Angeles, New York, Praga, Amsterdam, Bucarest, Tokyo e Parigi che è un po’ la sua seconda casa: “Crepapelle” arriva fino al Carrie Hamilton Theatre – Pasadena Playhouse di Los Angeles, dopo che Peter Schneider, produttore della Disney, lo vide in Toscana.

    A seguire il 15 marzo sarà Fuorigioco di Lisa Nur Sultan progetto e regia di Emiliano Masala, produzione Proxima Res, compagnia milanese che lavora spesso su drammaturgie originali e riletture dei classici.

    Grande attesa per una delle compagnie più  acclamata degli ultimi tempi, Carrozzeria Orfeo, che venerdì 22 marzo debutterà con Animali da bar, Premio Hystrio Twister, di Gabriele De Luca per la regia di Alessandro Tedeschi, Gabriele Di Luca e Massimiliano Setti.

    A chiudere la stagione il 28 marzoMaleducazione transiberiana, uno spettacolo pluripremiato creazione di Davide Carnevali autore Premio Hystrio, Premio Riccione per il Teatro, Premio de Les journées de Lyon des Auteurs de Théâtre, Premio Theatertext als Hörspiel al Theatertreffen di Ber lino, uno spettacolo prodotto dal teatro Franco Parenti.

    Per quanto riguarda la programmazione per i giovanissimi, riparte Domenica a teatro, storica rassegna di spettacoli per tutta la famiglia, che quest’anno vede  protagoniste le più importanti compagnie italiane riconosciute all’estero. Primo appuntamento domenica 14 ottobre con Pollicino di Accademia Perduta, fiaba che avvicina i bambini a superare le proprie paure. La FST inoltre offrirà agli spettatori in erba una merenda sana e gustosa a “chilometro zero”, perché il sapore del bel teatro si mescoli con i prodotti della buona terra Toscana,  grazie anche ad una proficua collaborazione con Unicoop Firenze.

    Informazioni sulle prevendite, abbonamenti oltre le apparenze stagione 2018/19 e “Domenica a teatro”: mercoledì 26/09, giovedì 27/09, venerdì 28/09   presso la Biglietteria ore 16 -19, sabato 29/09 e domenica 30/09 ore 11 – 19. Dal 01/10 al 14/10  presso gli uffici della Fondazione dalle ore 16 alle 19; martedì e giovedì anche in orario 10 – 13.

    Carnet – A partire da lunedì 15/10 presso gli uffici della Fondazione dal lunedì al venerdì  in orario 10.30 – 12.30, mercoledì e venerdì 17-19 e in orario di apertura della biglietteria nei giorni di spettacolo.

    Biglietti – A partire da lunedì 15/10 presso tutte le rivendite Ticketone e online su www.ticketone.it, presso gli uffici dal lunedì al venerdì in orario 10.30 – 12.30, mercoledì e venerdì 17 -19 e in orario di apertura della biglietteria nei giorni di spettacolo.

    Sala Grande – Intero Platea + I tribuna €20, ridotto €17; II Tribuna + Galleria €15; ridotto €12; Galleria €10

    Sala Piccola e Ridotto – Intero €13, ridotto €10

    Riduzioni: carta studente della Toscana € 8 – I possessori della Carta hanno diritto allìacquisto di 1 biglietto nel settore II Tribuna e Galleria in Sala Grande, biglietto a scelta in Sala Piccola e Ridotto, previa disponibilità di posti al momento dell’acquisto.
    Under 30, over 65, disoccupati/inoccupati, Soci Unicoop Firenze, Abbonati Stagione Concerti della Normale, altre associazioni e Cral convenzionati il cui elenco sarà disponibile in biglietteria.

    SHARE