Non c’è futuro senza memoria

    Non c’è futuro senza memoria

    Vicopisano -

    Mostra per i bambini vittime delle guerre

    SHARE

    Si svolgerà dal 25 maggio al 3 giugno, a Palazzo Pretorio a Vicopisano, la mostra di bozzetti del concorso per licei artistici che si è tenuto dal mese di ottobre 2017 fino a oggi, per la realizzazione di un monumento dedicato a tutti i bambini vittime di guerra in tempo di pace a San Giovanni alla Vena, come simbolo e bene comune, passaggio del testimone della memoria tra le generazioni. La mostra sarà inaugurata il 25 maggio, alle 17, a Palazzo Pretorio a Vicopisano, con le classi VA del Liceo Artistico Porta Romana di Firenze e la professoressa Elena Quirini, le classi IV e V B del Liceo Artistico Russoli di Cascina con la professoressa Ivana Niccolai e la IV e V B del Liceo Artistico Felice Palma di Massa, con il professor Paolo della Pina. Alle 18 ci sarà la premiazione, condotta da Margherita Giani, presidentessa dell’associazione “Non c’è futuro senza memoria“, che ha bandito il concorso con il patrocinio del Comune di Vicopisano. Interveranno il sindaco Juri Taglioli, l’assessore alla cultura Catia Cavallini, Patrizia Falcone presidente del Comitato Unicef di Pisa, Claudio Betti presidente Anmig associazione nazionale mutilati e invalidi di guerra e Paolo Grigò, maestro d’arte in rappresentanza della giuria. Saranno presenti anche gli altri membri della giuria: l’architetto Marta Fioravanti, responsabile dell’ufficio tecnico del Comune; gli architetti Massimo Gasperini e Marco Forti dell’associazione “Non c’è futuro senza memoria”; Don Paolo Manzin, parroco di San Giovanni alla Vena; Michele Quirici di Tagete Edizioni e inoltre associazioni del territorio impegnate nella divulgazione della memoria e nella tutela dei monumenti commemorativi e le famiglie del 1951.

    La mostra e la cerimonia di premiazione concludono gli eventi commemorativi degli anni 2015/2016/2017, con il concorso del 2017 e 2018, finalizzato all’ideazione di un monumento in memoria di un tragico fatto accaduto nel secondo dopoguerra nel territorio di Vicopisano e dedicato a tutti i bambini che sono stati e sono vittime, nel passato come, purtroppo, oggi, come sempre, nel mondo. La mostra resterà aperta dal 25 maggio al 3 giugno e sarà visitabile  il sabato, la domenica e i giorni festivi, dalle ore 10 alle ore 12 e dalle 16 alle 19. Gli altri giorni dalle 16 alle 19. Per informazioni aperture specifiche: Margherita Giani 338/7336529.

    SHARE