Sandra Lischi e le sue “particelle”

    Sandra Lischi e le sue “particelle”

    Pisa -

    Parlando di libri

    SHARE

    Se dal punto di vista degli spettacoli la stagione lirica del Verdi si è conclusa in bellezza con la più che applaudita Italiana in Algeri, continuano però le sue iniziative collaterali. Così, per “Parlando di libri” – il ciclo di appuntamenti pomeridiani che fino al prossimo novembre animeranno il Foyer del Verdi – martedì 20 marzo alle ore 18 è in programma la presentazione di “Particelle” di Sandra Lischi, edito da La Camera verde, raffinata realtà romana attiva dal 1999 come galleria d’arte, sala di proiezione, casa editrice, luogo d’incontro e pensiero.

    Sandra Lischi è una delle protagoniste culturali nota ben oltre i confini della città: docente di cinema, fotografia e televisione dell’ateneo pisano e studiosa di livello internazionale di linguaggi ed estetiche dell’immagine elettronica, cinema sperimentale e indipendente, videoarte e televisione innovativa, ha ideato e fondato “Ondavideo”, co-dirige a Milano “Invideo-mostra internazionale di video d’arte e ricerca”, è delegata del Rettore per la comunicazione e la diffusione della cultura ed ha al proprio attivo un gran numero di scritti, articoli, saggi, libri, collaborazioni audiovisive. “Particelle” è il suo esordio narrativo, un esordio davvero delizioso, un ‘palcoscenico della memoria’ fatto di quindici micro-racconti legati a persone, emozioni, colori intimamente legati alla sua vita, cui fa da ‘siparietto’ una storia parallela, tutta dentro al Teatro Verdi e al suo palcoscenico, frutto della partecipazione dell’autrice al Coro dell’Università di Pisa e quindi alle innumerevoli prove per tanti spettacoli, su tutti il Mefistofele di Boito.

    A conversare con l’autrice del suo “Particelle” saranno il direttore artistico delle attività musicali del Verdi, Stefano Vizioli, e Maria Antonella Galanti, altra nota docente universitaria, qui nella sua veste di responsabile del “Centro di Ateneo per la diffusione della cultura e della pratica musicale”, che con l’Autrice ha condiviso e condivide anche l’esperienza coristica. È prevista la partecipazione dell’Editore; gli interventi saranno intervallati da alcune letture a cura di Franco Farina e Maria Valeria Della Mea.

    “Parlando di libri” proseguirà poi il 27 marzo con “Il mio mistero è chiuso in me. Vita e opere di Giacomo Puccini” di Emiliano Sarti.

    L’ingresso è libero. Per maggiori informazioni: tel 050941111 e www.teatrodipisa.pi.it.

    SHARE