Tra fede, arte e scienza

    Tra fede, arte e scienza

    Pisa -

    Letture bibliche, arte, meditazioni in musica e scienza

    SHARE

    Lo scorso martedì 26 settembre la chiesa pisana è entrata nell’anno giubilare indetto per la celebrazione dei 900 anni dalla dedicazione della sua cattedrale. Numerosi saranno gli eventi, le occasioni e le modalità con le quali la comunità diocesana sarà chiamata a vivere questa ricorrenza che si concluderà nel settembre 2018. All’interno di questo percorso celebrativo diocesano, anche il Servizio Cultura e Università vuole inserirsi offrendo il suo contributo mediante il suo tradizionale programma annuale, costruito intorno a cicli di conferenze, incontri di approfondimento e inviti al dialogo, rivolti soprattutto a chi vive e opera in ambito universitario. Pur avendo scelto di non avere un unico tema definito da affrontare e declinare attraverso i specifici approcci che appartengono ai diversi “gruppi di lavoro” che da anni costituiscono la struttura portante del programma annuale del Servizio Cultura e Università – lasciando in tal modo che ciascuno di essi potesse esprimere una propria creatività e iniziativa – siamo convinti che l’insieme delle proposte di questo nuovo anno ben si armonizzino nell’insieme del quadro giubilare. Infatti, il ripartire dalla propria cattedrale per la chiesa di Pisa può significare il rimettere al centro quel “crocevia simbolico” attorno a cui comunità cristiana, società civile e istituzioni accademiche hanno gravitato e si sono contaminate nei secoli – spesso armonicamente e talvolta in modo anche conflittuale – contribuendo in modo decisivo a creare il tessuto identitario della città che oggi conosciamo. È in una simile prospettiva che l’operato del Servizio Cultura e Università vuole continuare a muoversi anche oggi, valorizzando il più possibile le “occasioni di contaminazione” di cui la cattedrale continua a essere magnifica memoria e costante provocazione.  Le novità dell’anno non sono però riconducibili unicamente al contesto giubilare entro il quale ci muoviamo, ma vanno a toccare anche altri aspetti della nostra realtà. Le due principali: la collaborazione con il nuovo gruppo del MEIC di Pisa, il desiderio di creare una Newsletter mensile che possa contribuire a tenere vivo e aggiornato un contatto tra il nostro programma annuale – che proprio a motivo dei diversi eventi che avranno luogo durante l’anno può arricchirsi di proposte – e la preziosa mailing-list con tante amiche e tanti amici del Sevizio Cultura e Università maturata negli anni… E alla quale vorremo continuare ad aggiungerne altri ancora. Padre Iuri Sandrin

    Anche per quest’anno la prima proposta sarà quella delle Letture bibliche che si tengono presso la chiesa universitaria di San Frediano ogni giovedì alle 18.30, a partire dal 9 novembre, fino a prima di Natale. Dopo alcuni anni dedicati alla lettura di libri dell’Antico Testamento, quest’anno inizieremo a leggere, guidati da p. Iuri Sandrin, i primi capitoli il libro degli Atti degli apostoli, in cui ci vengono consegnati i “primi passi” della comunità dei discepoli di Gesù.

    A partire dalla prima settimana del mese di novembre avrà inizio anche il percorso annuale proposto dal MEIC di Pisa. Nell’ambito della collaborazione con la Diocesi di Pisa per il servizio di “Cultura e Università”, la proposta per l’anno accademico 2017-2018 è dedicata alla memoria di Ludovico Galleni e riguarda un ciclo di conferenze sul tema “Energia, lavoro e cura della casa comune”, che è stato prescelto, oltre che la sua assoluta attualità, per il contributo che i Relatori dell’Università di Pisa potranno offrire alla crescita culturale in ambito extra-curriculare non solo dei propri studenti, ma anche della cittadinanza pisana che è interessata ai problemi dello sviluppo sostenibile e dell’ educazione per una cittadinanza planetaria. Gli incontri si svolgeranno alle ore 17.30 presso le sedi indicate e verteranno su tematiche legate all’uso dell’energia nella società moderna, il tipo di attività umane (lavoro) che il flusso di energia sostiene e l’impatto socio-ambientale che ne deriva. Il primo incontro sarà una tavola rotonda con tutti i relatori ed è programmato per mercoledì 8 novembre presso la Sala delle Lauree dell’Arcivescovado di Pisa.  Su iniziativa di familiari, colleghi e amici, sabato 25 novembre avrà luogo presso la Sala delle Lauree dell’Arcivescovado una giornata in ricordo del Professor Ludovico Galleni, a un anno dalla sua scomparsa, organizzata in collaborazione con l’Istituto di Scienze Religiose “N. Stenone” di Pisa

    Ponendosi in continuità con il significativo incontro dello scorso anno “Ricerca scientifica e ricerca sapienziale, due prospettive a confronto” in cui fu ospite il celebre matematico Professor Enrico Bombieri, il ciclo “Scienza e Sapienza” propone una nuova occasione di dialogo e riflessione insieme al Professor Roberto Battiston, presidente dell’Agenzia Spaziale Italiana e padre Gabriele Gionti fisico e cosmologo della Specola Vaticana, i quali interverranno intorno al tema “Una domanda agli scienziati: Che cosa cercate? Il fascino della ricerca scientifica, la meraviglia, il mistero”. L’incontro avrà luogo venerdì 17 novembre alle ore 17 presso l’Auditorium dell’Opera del Duomo.

    Nel mese di dicembre riprenderà l’iniziativa dei “Seminari in libertà”, la cui caratteristica principale rimane quella dell’incontro informale per dialogare intorno a tematiche attuali di particolare interesse. Il primo incontro è previsto per sabato 16 dicembre alle ore 17, presso la biblioteca del Pensionato Toniolo (via San Zeno, 8).

    Come di consuetudine, l’anno 2018 verrà inaugurato dal ciclo “Introduzione Multidisciplinare alla Bibbia” che avrà come suo filo conduttore il tema “Nessuno conosce il giorno e l’ora (Mc, 13, 32): tempo, fine dei tempi, eternità”. Gli incontri si terranno dal 9 gennaio al 13 febbraio, ogni martedì alle 17.15 presso l’Aula Magna di Palazzo Boilleau.

    I primi quattro giovedì del mese di marzo ospiteranno il ciclo “Opere d’arte e testimonianze della fede” anche quest’anno organizzato in collaborazione con l’Associazione “Amici dei musei e monumenti” di Pisa. Tutti gli incontri si terranno (salvo diverse successive comunicazioni) presso l’Auditorium dell’Opera del Duomo con inizio alle ore 17.

    L’ultimo appuntamento del programma annuale sarà scandito anche quest’anno dal ciclo “Meditazioni in musica”, che ruoterà intorno al tema giubilare “Pietre viventi dedicate a Dio”. Le tre serate musicali, presentate da don Severino Dianich e dal maestro Stefano Barandoni, avranno luogo i primi tre venerdì del mese di maggio alle ore 21 presso la chiesa di San Sisto in Cortevecchia.

    Attraverso la diffusione del proprio programma annuale, il Servizio Cultura e Università desidera continuare a manifestare particolari sostegno e attenzione per l’Associazione Sante Malatesta, nella quale operano e collaborano in vario modo diversi amici e sostenitori comuni. Fondata nel 1999 da un gruppo di docenti dell’Università di Pisa, l’Associazione Sante Malatesta ha ottenuto l’adesione di numerosi soci. Essa non ha fini di lucro ma solidaristici e si propone di fornire sostegno, anche finanziario, agli studenti stranieri, iscritti alle istituzioni universitarie pisane, provenienti dai Paesi in difficoltà, al fine di favorire il loro inserimento nella vita universitaria e cittadina, riducendo, o eliminando, i momenti di disorientamento e di difficoltà della loro integrazione socio-economica-culturale. L’Associazione ha sede in piazza San Frediano 5 a Pisa, presso la Chiesa Universitaria di S. Frediano, dove opera un Centro di Ascolto che recepisce le difficoltà e le richieste degli studenti stranieri.

    SHARE