3 marzo 1977, la tragedia del Monte Serra

    3 marzo 1977, la tragedia del Monte Serra

    Calci -

    L'incidente aereo costò la vita a 44 uomini tra cadetti dell'Accademia Navale di Livorno ed equipaggio

    SHARE
    Monte Serra

    Giovedì 3 marzo 1977 alle ore 15.05 decollava dall’aeroporto San Giusto di Pisa l’Hercules C-130 “Vega 10” della 46° Brigata Aerea, con a bordo 38 allievi della 1° Classe del Corso Normale dell’Accademia Navale di Livorno per un volo di ambientamento. Con loro un ufficiale accompagnatore e cinque membri dell’equipaggio. Per cause ancora sconosciute, pochi minuti dopo il decollo il grosso aereo si schiantò contro la propaggine montuosa chiamata Prato a Ceragiola, nel territorio di Calci, sulle pendici del Monte Serra che divide Pisa da Lucca. Non ci furono superstiti.

    Ci furono due inchieste, civile e militare, ma non è mai stata fatta chiarezza sulla vicenda. Quello che si sa è che l’aereo effettuò inspiegabilmente una virata a sinistra, andando ad imboccare la ampia vallata del Monte Serra, il più alto, in condizioni di scarsa visibilità e a quota troppo bassa. Andò a schiantarsi proprio pochi metri sotto il crinale, causando anche un incendio nel bosco circostante. Nel 2012 è stata ritrovata una parte del carrello a centinaia di metri di distanza dal luogo dell’impatto.

    Per ricordare la tragedia sabato 3 marzo alle 9 si terrà la funzione religiosa nella Pieve di Calci. Successivamente la deposizione delle corone sul Monte Pisano al Sacrario. Nel pomeriggio in programma la corsa intitolata “Ragazzi del Vega 10” organizzata dalla Pisa Road Runners. Inizieranno alle 14.30 i bambini e i ragazzi delle scuole partendo dalla Certosa, poi toccherà agli adulti. Qui le informazioni in dettaglio 

    SHARE