Auguri alla centenaria di Porta a Mare!

    Auguri alla centenaria di Porta a Mare!

    Pisa -

    I festeggiamenti con il Sindaco Filippeschi e il Ctp2

    SHARE

    Pisa, 10 gennaio 2017Il Comunicato dell'amministrazione comunale – 100 candeline per Caterina Aguanno, classe 1917 (l'anno della rivoluzione bolscevica!). Oggi martedì 10 gennaio a Pisa, nel quartiere di Porta a Mare, grandi festeggiamenti per fare gli auguri alla centenaria del quartiere, con la partecipazione di tutti i parenti, gli amici e tutte le persone del condominio di via Giovanni di Balduccio 14 dove abita Caterina insiema alla nipote Elsa Bua. Alla festa di compleanno presso il circolo Acli accanto al Cinema Arno ha partecipato anche il Sindaco Marco Filippeschi, che ha tenuto a farle gli auguri in prima persona, a nome di tutta la città.

    La signora Caterina, nata il 10 gennaio 1917 a Castelvetrano in provincia di Trapani, si è trasferita dalla Sicilia a Pisa negli anni '70, per seguire, insieme alla sorella, le nipoti che erano venute ad abitare in Toscana, lasciandosi alle spalle una vita non fortunata, già segnata da lutti familiari in giovane età. La nipote Elsa, che Caterina ha sempre considerato come una figlia, arrivata a Pisa ha lavorato prima come insegnante e poi come dipendente nella libreria di testi universitari di via Roma.
    Le tre donne madre, sorella e figlia hanno vissuto insieme in tutti questi anni e adesso che sono rimaste nipote e zia sono unite da uno stretto legame, che ha sicuramente giovato alla salute di Caterina. Oggi la signora centenaria, se pur limitata da problemi di deambulazione, di vista e di udito, è ancora molto lucida e presente e soprattutto non soffre di alcuna patologia e non prende alcun medicinale!

    La signora Caterina è stata felicissima di festeggiare e spegnere le 100 candeline, insieme a una quarantina di persone tra parenti, nipoti amici, abitanti del quartiere, rappresentanti del Ctp 2 tra cui la presidente Benedetta Di Gaddo, e al Sindaco Filippeschi, che ha ringraziato per la partecipazione.

    Sotto le foto di Matteo del Rosso

    SHARE