Casa, basta con i furbi

    Casa, basta con i furbi

    Sono 1560 gli alloggi sfitti a Pisa

    SHARE

     Dopo anni di dati fittizi siamo a conoscenza del numero preciso. E con i controlli incrociati con i consumi, presto il dato di quanti di questi 1560 vengono affittati "al nero"

    L'assessore alla casa Ylenia Zambito scrive a tutti i proprietari di alloggi sfitti invitandoli a ricorrere all'Agenzia Casa.

    Apes farà da intermediario tra proprietari ed affittuari proponendo contratti a canone agevolato

     

    La lettera dell'assessore Zambito

    Ai proprietari di alloggi che potrebbero essere locati con lo strumento dell’Agenzia casa

     L’Amministrazione Comunale è da tempo fortemente impegnata nel campo delle politiche abitative e sta cercando di adottare tutti gli strumenti utili per ridurre il disagio abitativo ed il fenomeno dell’utilizzo di immobili in modo non corretto procedendo alla verifica di quelli che risultano sfitti (vedi in ultimo l’accordo siglato a maggio con la Guardia di Finanza). In tale contesto è stata recentemente approvata la nuova disciplina dell’Agenzia Casa del Comune di Pisa.
    Lo scopo principale dell’Agenzia comunale è quello di acquisire abitazioni in locazione con un contratto a canone agevolato di durata non inferiore ai tre anni, prorogabile di altri due anni; ciò al fine di consentire ai cittadini in cerca di una casa di reperire alloggi in locazione a canone agevolato ed ai proprietari privati di immobili di beneficiare delle agevolazioni fiscali e finanziarie stabilite dalla legge 431/1998 (riduzione del 30% sia del relativo reddito imponibile, sia della base imponibile per l’applicazione dell’imposta di registro) nonché di quelle a tal fine decise dall’Amministrazione Comunale (applicazione dell’aliquota ICI del 2 per mille).
    La gestione dell’Agenzia sarà effettuata dall’APES S.c.p.a. di Pisa, secondo apposita convenzione con il Comune di Pisa. L’APES S.c.p.A, assicurerà ai proprietari:
    1) il puntuale pagamento del canone di locazione secondo le scadenze pattuite;
    2) il rilascio dell’immobile in caso di necessità del locatore alla prima scadenza contrattuale (3 anni), previa disdetta antecedente almeno sei mesi la prima scadenza;
    3) la riconsegna dell’alloggio in normali condizioni di conservazione entro 60 giorni successivi dalla scadenza contrattuale.
    L’Amministrazione, pertanto, invita i cittadini che hanno alloggi disponibili da concedere in locazione, secondo la disciplina sopra descritta, a contattare da subito APES S.c.p.a. in via Fermi n° 4 (tel. 050-505711).
    Si rivolge, fin da ora, un sentito ringraziamento ed un cordiale saluto.

            L’Assessore alle Politiche Abitative Ylenia Zambito

    SHARE