Certosa di Calci: continuano i lavori di restauro

    Certosa di Calci: continuano i lavori di restauro

    Calci -

    Un investimento di 3,5 milioni tra interventi fatti, in corso e in programma

    SHARE

    Sabato 20 gennaio alle 11 viene riaperto il Chiostro del Capitolo alla Certosa di Calci, dopo il restauro reso possibile dal contributo di 50mila euro donato da Intesa San Paolo per conto del Fai, Fondo Ambiente Italiano. Il monumento si era infatti classificato secondo a livello nazionale nel concorso “I luoghi del cuore”

    La straordinaria mobilitazione che ha coinvolto 92.259 persone, ha innescato un processo virtuoso di sensibilizzazione dell’opinione pubblica, favorendo il successivo stanziamento da parte del Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo di due finanziamenti per un totale di 3,2 milioni di euro

    Il geometra Massimo Ceccatelli della Soprintendenza fa il punto sui lavori fatti, in corso e in programma – Sono conclusi i lavori per la messa in sicurezza della copertura dell’abside della chiesa (dopo il crollo di una trave sopra la volta dell’altare) e di una porzione di copertura del chiostro dei Padri, per un finanziamento di 300mila euro in somma urgenza. Sono in corso i lavori di restauro alle coperture della chiesa, delle cappelle laterali, e la prosecuzione dell’intervento sul chiostro dei Padri. La fine dell’intervento, possibile grazie al finanziamento ministeriale di 1,1 milioni di euro, è previsto per fine aprile. Per quanto riguarda l’ultimo finanziamento arrivato, pari a 2,1 milioni di euro, è in corso la progettazione esecutiva, cui seguirà il bando di gara per affidare i lavori: l’intervento riguarderà coperture, infissi, superfici dipinte, chiostri, chiesa, cappelle, refettorio e scalone monumentale.

    Questi finanziamenti non sono esaustivi per la completa messa in sicurezza dell’intero complesso monumentale, una stima fatta dall’architetto Ciafaloni qualche anno fa quantificava in 7 i milioni di euro necessari al recupero totale, ma si può dire che siamo sulla buona strada

    Raffaele Zortea

    SHARE