Da venerdì tornano i Cavalieri senza vetro

    Da venerdì tornano i Cavalieri senza vetro

    Pisa -

    Volontari contro la malamovida e per il rispetto della piazza

    SHARE

    Da venerdì 18 maggio torna la distribuzione dei bicchieri al posto della bottiglia di vetro in Piazza dei Cavalieri. La piazza, frequentata soprattutto da studenti e giovani, negli ultimi tempi è stata spesso descritta come luogo di “malamovida“, e sono numerose le proteste per la sporcizia (soprattutto bottiglie di vetro) che resta in terra alla fine di ogni serata. Per questo la Società della Salute, insieme ai volontari della Croce Rossa, Misericordia e Pubblica Assistenza, da 3 anni, hanno dato vita ad un progetto per sostituire il vetro con bicchieri di plastica e fare anche e soprattutto tanta prevenzione attraverso volantini e spazi informativi sui temi della guida sicura delle dipendenze e delle malattie sessualmente trasmesse. Tra le iniziative anche alcool test, simulatori di guida ed escape room. Al progetto collabora anche Cnca (Coordinamento Nazionale Comunità di Accoglienza) che, ormai da due anni, nei periodi più caldi della cosiddetta “movida” sono fra i protagonisti delle notti dei fine settimana pisani aiutando i frequentatori di Piazza dei Cavalieri e dintorni a coniugare divertimento, sicurezza e rispetto dei luoghi e dell’ambiente. Dal 18 maggio questi volontari saranno di nuovo all’opera tutti i venerdì e i sabato notte, dalle 23.30 alle 4 del mattino, con una postazione fissa e riconoscibile in via Ulisse Dini e operatori che si muovono sulla piazza. Il progetto “Cavalieri senza vetro” andrà avanti tutti i fine settimana fino alla metà di luglio e riprenderà nelle prime settimane di settembre.

    Il progetto è cominciato in modo del tutto sperimentale, nell’autunno di due anni fa, chiedendo semplicemente di sostituire la bottiglia di vetro con un bicchiere di carta. E hanno proseguito l’estate scorsa, aggiungendo altre proposte finalizzate alla prevenzione e far crescere la consapevolezza di ciò che è necessario per divertirsi in sicurezza e senza deturpare alcuni dei luoghi più belli della città.

    simulatore22

    I numeri – Nella prima edizione sperimentale, nei venerdì e sabato notte compresi fra il 23 settembre e il 22 ottobre 2016, hanno “scambiato” 4.400 bicchieri di plastica con altrettanti contenitori in vetro per un totale di 56 bidoni riempiti e 7.215 chili di vetro raccolto che prima veniva abbandonato sul selciato. Gli alcool test sono stati 790 e le prove al simulatore di guida a due ruote 70. Nella seconda edizione, nei fine settimana dal 5 maggio all’8 luglio 2017, i bicchieri scambiati sono stati 3.077 per un totale di 44 bidoni riempiti e 5.746 chili di vetro raccolto, gli alcool test fatti 909 e le prove al simulatore 176. Il totale, dunque, racconta di 7.477 contenitori in plastica distribuiti e 12.961 chili di vetro raccolti, 1.699 alcooltest e 246 simulazioni di guida.

    Più che il dato complessivo, però, alla presidente della SdS Pisana interessa evidenziare la tendenza: «È indubbio che, quando i “Cavalieri senza Vetro” sono in centro la piazza e le aree limitrofe, alla fine della serata, sono molto più pulite – spiega – La cosa più interessante, però, è che questo intervento sta facendo crescere la consapevolezza nei ragazzi sulla necessità di avere attenzione per la propria sicurezza e il rispetto dei luoghi. Basta scorrere i dati per rendersene conto: da un’edizione all’altra sono diminuiti del 30% i bicchieri distribuiti e del 20% la quantità di vetro raccolto, per effetto delle ordinanze sicuramente ma anche perché molti dei frequentatori della piazza hanno cominciato a organizzarsi. E sono aumentate le richieste d’interventi finalizzati alla prevenzione: gli alcool test effettuati sono cresciuti del 15% e le prove al simulatore sono, addirittura, più che raddoppiate (+151%)».

    Il venerdì notte saranno in piazza i volontari di Misericordia e Pubblica Assistenza, il sabato quelli della Croce Rossa. «Ogni sabato sera – spiega Nicola Venturini della Cri -, infatti, attraverso percorsi sensoriali, escape-room, realtà simulata verrà portata avanti una tematica specifica a scelta tra sicurezza stradale, malattie sessualmente trasmissibili, dipendenze, inclusione sociale e tutela della salute».

    La collaborazione con Aci – Con una significativa novità: da quest’anno, infatti, fra i partner del progetto ci sono anche l’Aci di Pisa e l’autoscuola “Ready to go” che, sabato sera (19 maggio), saranno in Piazza dei Cavalieri con un vero e proprio simulatore di guida per auto, che andrà ad aggiungersi al simulatore di guida su due ruote messo a disposizione dall’Asl NordOvest. «Torneremo anche in autunno – spiega il direttore dell’Aci di Pisa Francesco Bianchi – e nell’occasione, molto probabilmente, organizzeremo anche dei test di guida sicura rivolti ai più giovani e a tutti gli interessati: la sicurezza stradale, infatti, passa prima di tutto dalla consapevolezza e dalla formazione di chi si mette al volante».

    Spaziobono – Un’altra tessera, dunque, va ad aggiungersi ad un puzzle d’interventi a cui, pure quest’anno, non mancherà il fattivo apporto di “Spaziobono 19”, il centro di aggregazione giovanile della SdS Pisana, gestito dalla cooperativa Arnera, e situato nella vicina Piazza Sant’Omobono. Sarà aperto tutti i venerdì e sabato notte dalle 23.30 alle 4, con uno spazio “chill out”, ossia un’area di riposo e decompressione da stati alterati rischiosi al fine di ristabilire le condizioni psico-fisiche necessarie alla guida e al rientro a casa, ma anche un luogo accogliente, con tanto di divani e poltrone, giochi da tavolo e bevande analcoliche (calde e fredde) e snack (a disposizione gratuitamente), dove effettuare l’alcooltest (quasi 500 quelli fatti l’anno scorso) e trovare contraccettivi e materiale informativo riguardo alle malattie sessualmente trasmissibili, consumo di sostanze psicoattive e rischi connessi al gioco d’azzardo. All’interno saranno sempre presenti operatori qualificati in grado di garantire supporto psicologico e relazionale in caso di necessità o richiesta. “Nelle 28 serate di “Cavalieri senza Vetro” del 2017 da qui sono passate 1.850 persone, soprattutto ragazzi fra i venti e i trent’anni – spiegano Alessia Gallerini di Cnca-Anci e Monica Bianchini della cooperativa Arnera- per alcuni gruppi è diventato quasi un appuntamento fisso, si ritrovano qua intorno alle due di notte, fanno l’alcool test per stabilire chi di loro è in grado di guidare e trascorrono un po’ di tempo a chiacchierare o giocare”.

    Le notti di qualità – Anche quest’anno tornano le “Notti di Qualità”, il progetto regionale promosso da Anci e Cnca per garantire a residenti e fruitori delle aree di svago un divertimento più sicuro e rispettoso dell’ambiente e del contesto. Due le serate in programma, anche se ancora da mettere in calendario, all’insegna del “Galateo della Notte”, con postazioni fisse, momenti di animazione, esibizioni di mediatori artistici e silent disco.

    I raccoglitori dei rifiuti – Intanto già dall’inizio di maggio sono stati posizionati i bidoni per la raccolta del vetro. La mappa è la stessa dell’anno scorso. Dal venerdì alla domenica ne sono posizionati venti, di tipo rimovibile, nell’area compresa fra le piazze dei Cavalieri e Vettovaglie: sono collocati fra le 18 e le 20 e svuotati e rimossi la mattina alle 6 e, dall’inizio di giugno, saranno posizionati tutte le sere. Altri venti, di tipo fisso e in graniglia, invece, sono stati posizionati dalla fine di marzo sui quattro lungarni del centro storico, prevalentemente nei tratti più vicini a Ponte di Mezzo.

    A cura di Francesca Simonetti, fonte SdS Zona Pisana

    SHARE