Dalle stalle alle stelle (del cinema)

    Dalle stalle alle stelle (del cinema)

    Pisa -

    La nuova cinecittà pisana nelle ex-Stallette riqualificate: le foto

    SHARE

    Pisa fa un tuffo nel grande cinema. Le cartoline dei più grandi successi del grande schermo a fare da guida attraverso i quattro edifici che compongono la nuova cinecittà pisana. Poi aule, schermi e tutto quello che serve per le produzioni cinematografiche in una struttura nuova, moderna, recuperata grazie al progetto Piuss. Alle ex-Stallette riqualificata, da oggi Manifatture Digitali Cinema Pisa apre un nuovo progetto dedicato all’innovazione tecnologica e alla ricerca, rendendo così la città più attrattiva per le produzioni del cinema e dell’audiovisivo. Sotto, le foto di Matteo Del Rosso

    In particolare, per la riqualificazione delle ‘ex Stallette’ – dei quattro edifici del complesso e degli ampi spazi circostanti – il Comune di Pisa ha realizzato un investimento da 3,1 milioni di euro con cofinanziamento europeo. Con il ritorno a nuova vita delle ‘ex stallette’ il Comune di Pisa ha ultimato tutti i progetti Piuss (riguardanti anche gli Arsenali Repubblicani, Fortilizio della Torre Guelfa, sotterranei del Bastione Sangallo al Giardino Scotto, Progetto Mura, Piazza dei Cavalieri, Corso Italia, Percorsi turistici multimediali, scuola di San Francesco, Cittadella Galileiana, Centro Oltre il Muro, Centro San Zeno, Officine Garibaldi). Gli enti promotori hanno lavorato in sinergia da gennaio fino ai primi di maggio per consegnare alla città le chiavi della nuova struttura. L’investimento del progetto Sensi Contemporanei Toscana per il Cinema, è stato di 500.000 euro; Regione Toscana, tramite il lavoro di progettazione e coordinamento di Fondazione Sistema Toscana, investe nel progetto un ammontare pari a 150.000 euro, oltre a mettere a disposizione un know how specialistico; il Comune di Pisa ha ristrutturato e concesso in un comodato d’uso gratuito per tre anni, gli edifici che ospitano le Manifatture

    Nel giorno dell’inaugurazione di Manifatture Digitali Cinema Pisa, al via anche la prima bottega di alta specializzazione dal titolo ‘Narrazione interattiva e Filmmaking. I-Doc Medici’, un laboratorio sperimentale, finalizzato alla realizzazione di un documentario interattivo per il web, che racconterà l’unicità delle Ville e dei Giardini medicei, inseriti nella lista del patrimonio mondiale dell’Unesco. Per quanto riguarda i progetti futuri, sono in programma, da settembre, due Hackathon, finalizzati all’incontro tra videomakers, scienziati e operatori del settore, per sviluppare progetti sulla valorizzazione dei beni culturali, ambito che si prefigura essere tra i principali, tra quelli valorizzati da Manifatture Digitali Cinema Pisa.

    SHARE