Energie rinnovabili

    Energie rinnovabili

    Pisa -

    Pisa ha il pollice verde

    SHARE

    Pisa al centro del dibattito internazionale sull'uso delle fonti energetiche rinnovabili. Si svolgerà al Palazzo dei Congressi di Pisa dal 1° al 3 luglio 2010 Green City Energy, il Primo Forum Internazionale dedicato alle nuove energie per lo sviluppo competitivo e sostenibile della città.

    Promosso da Comune di Pisa, Provincia di Pisa e Regione Toscana in collaborazione con l'Università di Pisa e la Scuola Superiore S. Anna e organizzato da ClickUtility, società specializzata in grandi eventi legati alle tematiche dell’energia e dell’educazione ambientale, il Forum internazionale ruoterà intorno a temi specifici della “Green City” e dei fattori critici di successo per il suo sviluppo a medio e lungo termine sulla base dell’iniziativa dell’Unione Europea “Smart Cities”, città intelligenti e quindi più vivibili.

    L'obiettivo è quello di portare non solo singole idee, ma anche buoni esempi, progetti concreti già realizzati o in via di completamento da parte delle amministrazioni cittadine più all'avanguardia in tema di modifiche all’assetto urbanistico, regolamenti edilizi e politiche innovative in senso “verde”, Fondamentale è gettare le basi per un futuro sostenibile e facilmente realizzabile nel minor tempo possibile.
     
    Giovedì 1° luglio la manifestazione verrà aperta con un corteo di mezzi elettrici; alla sua testa il sindaco di Pisa Marco Filippeschi. Il percorso si snoderà da Piazza dei Miracoli al Palazzo dei Congressi per l'inaugurazione e per presentare in anteprima nazionale l'innovativo progetto di mobilità elettrica promosso da Enel in collaborazione con Daimler-Mercedes e Piaggio che coinvolgerà la città di Pisa a partire da settembre 2010. La partenza del corteo è prevista intorno alle ore 9.15 circa.

    Una volta arrivati i mezzi, dopo alcune dimostrazioni, saranno posteggiati nei loro appositi box rimanendo a disposizione di quanti vorranno testarne il funzionamento. I mezzi elettrici saranno la smart fortwo electric drive con motore elettrico a “zero emissioni” da 30 KW (41 CV), il Piaggio Porter Elettrico e il Piaggio MP3 Hybrid.

    «Green City Energy – spiega il Sindaco di Pisa Marco Filippeschi – sarà una tavola di confronto in cui scienziati, professori universitari, amministratori di città italiane ed europee e rappresentanti delle aziende fornitrici di energia a livello nazionale affronteranno il tema della “città-energia” cercando di definire al meglio le linee guida di modelli di governance tali da garantire presto alle nostre città un futuro “verde” ed “intelligente” fondato sull'impiego delle energie alternative che possano renderle concretamente più vivibili». «E' in questo senso – continua Filippeschi – che abbiamo aderito all'innovativo progetto di mobilità elettrica promosso da Enel che animerà le nostre vie cittadine a partire dal prossimo mese di settembre 2010».

    Pisa e le energie rinnovabili

    Piattaforma ideale per un confronto “verde” non poteva che essere Pisa, che vede i due terzi  del suo territorio ricompresi in un bellissimo Parco Naturale. In tema di energie rinnovabili il territorio pisano ospita, inoltre, un'area geotermica che da sola copre il 25% del fabbisogno energetico regionale. La città risulta al quinto posto tra le più innovative a livello nazionale secondo una recente indagine del Censis e vanta la provincia prima in Italia per la produzione eolica.

    «L’ambizione della Provincia di Pisa – ha sottolineato a questo proposito il presidente della Provincia Andrea Pieroni – è quella di realizzare la vocazione “rinnovabile” del proprio  territorio. Oltre al filone storico della geotermia (che oggi copre circa un terzo del fabbisogno di energia in Toscana), ne abbiamo aperti tutta un’ampia serie relativa alle fonti innovative, di cui massimizzeremo l’impiego con il futuro piano energetico provinciale. Si va dal solare (con un progetto in corso per l’autonomia di approvvigionamento di alcune sedi di scuole superiori) fino all’eolico: ai tre i parchi già attivi (Chianni, Pontedera, Montecatini Valdicecina) ne seguiranno a breve altri; dal progetto in atto alla Facoltà di Ingegneria di Pisa, e coordinato da Pont-Tech, per la valorizzazione dell’idrogeno nella propulsione di veicoli, fino ai recenti sviluppi sulla stessa geotermia con le tecniche di estrazione di fluidi a media entalpia (temperature fra i 100 e 250°), a impatto praticamente nullo sui terreni e sull’aria». In riferimento all'impiego della geotermia è da ricordare che, grazie ad essa, la Toscana è oggi la quarta regione italiana nella produzione di energia elettrica da rinnovabili compensando il ruolo che al Nord è stato storicamente svolto dall'idroelettrico.

    Pisa ospita quindi Green City Energy per spendere la  vivacità, la ricchezza e la sensibilità di Comune e Provincia su temi quali la ricerca e il risparmio energetico, la mobilità sostenibile e le fonti rinnovabili. L’ultima iniziativa in ordine di tempo è stata, in questo senso, l’approvazione di un nuovo regolamento edilizio volto a promuovere l'installazione del fotovoltaico in occasione di nuove costruzioni o ristrutturazioni disegnato con la collaborazione della Facoltà di Ingegneria dell'Università. «L'importante per noi – indica Marco Filippeschi – è porci come esempio affinché, con il tempo, aumenti la cordata italiana delle “Smart Cities” secondo le direttive del VII Programma Quadro redatto dall'Unione Europea. Dall'energia intelligente, all'uso delle tecnologie digitali».

    SHARE