Gioco del Ponte

    Gioco del Ponte

    Tre grandi novità: la Veglia, i Maxischermi, le luci sull'Arno

    SHARE

     

    L'assessore Eligi: "Come con la Luminara, continuano le innovazioni per rendere più godibile e attraente la classica sfida sul carrello"

    Il programma 

    Partenza il giorno prima, venerdì 25 giugno, con la Veglia del Gioco del Ponte ad Argini e Margini, sabato alle 19.30 l’inizio del Corteggio Storico, e alle 21.30 l’inizio dei combattimenti. Con nuova illuminazione e possibilità di seguire la sfida anche su due maxischermi sui Lungarni, davanti a Palazzo Blu e in Piazza della Berlina. Due le iniziative collaterali: mercoledì 23 giugno alle 21 all’Arena Garibaldi la partita di calcio tra Mezzogiorno e Tramontana, e il concorso di fotografia “Uno scatto per il Gioco del Ponte”, che premierà le foto più belle fatte durante la manifestazione.

    La grande novità dell’anno: venerdì 25 giugno la Veglia del Gioco del Ponte

    La tradizione voleva che la sera prima del gioco si organizzassero lunghe tavolate nei quartieri, con abbondanti libagioni e discussione delle strategie. Quest’anno la Veglia viene ripristinata e rivisitata: il 25 giugno dalle 18 alle 24 ad Argini e Margini una serata enogastronomica con vini pisani e cibo del territorio organizzata dalla Fisar (Federazione Italiana Sommelier Albergatori e Ristoratori) e da Slowfood. Prezzo d’ingresso 17 euro, numero che non è casuale ma ricorda la data della festa del Patrono. Bicchiere alla mano si potranno assaggiare salumi, formaggi, zuppa, cavolo e i vini dalle cantine del territorio. E per finire nel menù è compresa l’escursione notturna in Arno con il battello. Un momento che ci ricorda del rapporto di Pisa con il suo fiume, cui è dedicato il Giugno Pisano.

    Sabato 26 giugno, il Corteggio storico e a seguire il Gioco del Ponte

    Partenza alle 19.30, quando il sole comincia a calare, il caldo si dilegua e i pisani tornano dal mare per seguire la manifestazione. Tre i cortei: Mezzogiorno, Tramontana e il Corteo dei Giudici. Il Corteo di Mezzogiorno partirà da via Gori , arrivando in Piazza XX Settembre alle 20 e facendo il consueto giro antiorario attraversando Ponte Solferino  e Ponte della Fortezza. Il Corteo di Tramontana partirà da via San Francesco, arrivando in Piazza Garibaldi alle 20 e passando per Ponte della Fortezza prima e Ponte Solferino poi. In testa il Corteo dei Giudici, che partirà da via Bovio per attraversare Piazza XX Settembre alle 19.45. In totale 609 figuranti e 41 cavalli.

    Il Gioco del Ponte, le regole

    Dopo gli esperimenti degli anni passati si torna alle strategie con 6 combattimenti non sorteggiati ma scelti a tavolino e l’eventuale "bella" tra le Nazionali. Niente combattimento dinamico, che mal si addiceva a quella che è considerata prima di tutto una sfida di peso e di potenza piuttosto che di agilità.

    Il Gioco del Ponte, l’illuminazione: la novità delle luci sul fiume

    Per rendere più visibile il Gioco sarà migliorata l’illuminazione dalla mongolfiera, posta in verticale a 15 m da terra e anche il carrello sarà illuminato. Ma la grande novità visiva saranno le luci sul fiume con i colori di Mezzogiorno e Tramontana. Luci che cambieranno colore alla fine di ogni scontro per sottolineare la squadra vincitrice del combattimento.

    Come seguire il Gioco del Ponte: i maxischermi, la terza novità

    Le novità sull’illuminazione permetteranno agli spettatori di seguire meglio i combattimenti. Inoltre due maxischermi posizionati rispettivamente in Piazza della Berlina e in Piazza San Seplocro consentiranno a chi preferisce guardare la sfida in televisione di farlo a ridosso del Ponte di Mezzo. La diretta sarà a cura di 50 canale con la telecronaca di Alessandro Turini. Per quanto riguarda le tribune dei 2000 posti disponibili, 1200 sono stati assegnati alle Parti, 600 per Tramontana e 600 per Mezzogiorno, 300 posti sono riservati per le autorità e la stampa, mentre i restanti 500 saranno in vendita alla biglietteria del Teatro Verdi al prezzo di 10 euro con gli orari: Giovedì 10-13 e 16-19 e Venerdì 10-13.

    Le iniziative collaterali

    Contestualmente al corteggio e ai combattimenti si terrà il primo Concorso di Fotografia dedicato al Gioco del Ponte. Organizzato dagli Amici del Gioco del Ponte, verranno premiate le migliori fotografie tematiche. Termine per la presentazione degli elaborati è il 26 luglio.
    Inoltre mercoledì 23 giugno alle 21 all’Arena Garibaldi si terrà la partita di calcio Mezzogiorno-Tramontana. La seconda edizione sulla scia di quella dell’anno scorso, molto seguita.
    Inoltre le mostre a Palazzo Lanfranchi, a Palazzo Alliata, alla Chiesa della Spina e all'SMS rimarranno aperte fino alle 22.

    Il Gioco del Ponte oltre il 26 giugno

    Ma non finisce qui. L’impegno dell’Amministrazione è di continuare il lavoro fatto quest’anno per fare conoscere la storia del Gioco del Ponte ai pisani, partendo dalle scuole. Ricordando la mostra sulle Armature del Gioco del Ponte che si è tenuta a Palazzo Reale e aspettando l’iniziativa sul Gioco che si terrà a Marina in Piazza delle Baleari il 6 agosto.

    Raffaele Zortea

    La storia, l'albo d'oro, le Magistrature e le Parti

    Sotto le fotografie di Andrea Bianchi

    Un evento del Giugno Pisano

    Dove parcheggiare la sera a Pisa

    SHARE