L’arte contemporanea nel Natale di Calci

    L’arte contemporanea nel Natale di Calci

    Calci -

    Lungo lo Zambra e nelle scuole un percorso con le opere di 14 artisti: foto e video

    SHARE

    Inaugurato nei giorni scorsi a Calci il percorso di arte contemporanea dedicato al tema della natività ed in esposizione fino al 10 gennaio. «E’ un itinerario espositivo all’aperto che si sviluppa lungo le vie del paese, alla scoperta dell’arte e del territorio – dice il sindaco Massimiliano Ghimenti – che potrà incentivare anche le visite turistiche, già numerose per la presenza della Certosa». A questo appuntamento espositivo saranno affiancati momenti di conoscenza e divulgazione sulla storia del presepe, la tradizione italiana e le esperienze calcesane, che tra gli anni cinquanta e sessanta videro il fiorire di mirabili presepi esposti a livello internazionale.

    «Abbiamo scelto un percorso di facile accessibilità e piuttosto breve, in modo da concentrare le opere – sostiene Roberto Pasqualetti, curatore della mostra – (è direttore artistico dello spazio espositivo Sopralelogge di Pisa) – A partire dal Palazzo Civico, lungo lo spazio verde attrezzato che lambisce le sponde del torrente Zambra, ed attraverso gli ambiti delle scuole elementari e medie, i 14 artisti inviati, eterogenei sia per formazione, per età e nazionalità, sia per tecnica espressiva, hanno realizzato opere di scultura, pittura, fotografia, che, illuminate scenograficamente, punteggiano il singolare percorso del paese, conferendogli una particolare suggestione».

    «E’ stato molto interessante – dice Lorella Bonanni, ideatrice dell’iniziativa – il momento dell’istallazione delle opere in rapporto alla comunità calcesana. Alcune delle opere sono state realizzate in ex tempora e nell’occasione è stato organizzato un incontro con gli studenti delle medie che hanno dialogato con gli artisti e li hanno visti nel momento della loro creatività. In omaggio alla storia dell’arte è stata inoltre istallata una stampa di una natività storica molto famosa:l’ Adorazione dei Magi, del 1753 di Giovambattista Tiepolo». Per l’evento è stato realizzato un video dall’associazione culturale flussocontinuo, visibile sul sito del Comune di Calci, su Youtube e su altri social network.

    Gli organizzatori ringraziano per aver contribuito gratuitamente all’allestimento delle opere le ditte Co.Ge.Ser.- Costruzioni Generali Serramenti S.R.L di Pisa e Conti Giacomo Opere in ferro di San Giuliano Terme

    Lorenzo Giusto Acquaviva – Nato a Genova nel 1971, frequenta fin da giovanissimo i laboratori ceramici e nel 2003 è alla Scuola di Montelupo Fiorentino, dove apprende l’uso del tornio e approfondisce le varie tecniche. Da una prima produzione caratterizzata da forme tradizionali di piccole dimensioni, vira successivamente verso una decisa sperimentazione. Vive e lavora a Montemagno, Calci, in provincia di Pisa. Opera: Stella viva

    Bruna Lupetti Battaglini – Nasce a Calci nel 1944. Coniuga la passione per la natura, con vagabondaggi per sentieri, montagne e spiagge, con la passione, da autodidatta, per la pittura, elaborando artisticamente materiali naturali. Opera: Natività su pietra rosa del Monte Subasio – Assisi . Tempera su pietra.

    Gavia – Fin da giovanissima ha iniziato a dipingere ed esporre in mostre collettive e personali. Il linguaggio è quello della ricerca di una bellezza assoluta, colta istintivamente. Una bellezza mutevole, il cui fil rouge è il senso di malinconia, che conferisce alle opere una particolare espressività, leggera e seducente. Opera: Pace e Leggerezza.

    Daniela Sandoni – Dal 1979 espone in mostre personali e collettive. Insegna pittura presso il Centro Pisano di Cultura Permanente – Università Degli Adulti (UNI.DE.A) e cura una rubrica d’arte sul giornale on-line “La Voce del Serchio”. Con le sue opere ci offre un percorso non solo visivo, ma anche profondamente spirituale, che si snoda fra natura, storia, tradizione, nostalgia e immaginazione. “La Buona Novella” , 2016. “Verso Betlemme”, 2016

    Luca Serasini – Pisano e autodidatta, realizza disegni, pitture, corto e mediometraggi, collage fotografici seriali, installazioni di videoarte e land art di grandi dimensioni. Nel suo lavoro, il mito classico ricopre un consistente ruolo. È di queste estate la sua partecipazione ad ArtInsolite 2017 – Teatro del Silenzio a Lajatico con l’installazione e l’esposizione Alfa-Tauri. Opera: come un Tauro a Maryemana 2017

    Dietrich Görtz – Nato a Münster in Germania nel 1979, si diploma al Bildhauerschule a Friburgo. Ha lavorato dal 2003 al 2013 in vari studi a Pietrasanta, dove ha potuto imparare dai vecchi maestri del mestiere. Dal 2014 ha il suo laboratorio a San Giuliano Terme, dove realizza i suoi lavori e le sue opere scultoree. Opera: Senza titolo

    Ettore Continua – Nasce a Pisa nel 1958 e si dedica all’arte per tutta la vita in modo estemporaneo, intimo e personale con pitture, sculture, fotomontaggi e creazioni dell’ingegno. L’opera in mostra nel percorso della natività a Calci è la sua prima esposizione pubblica. Sferrosa di vite 2017

    Lorella Bonanni – Architetto, diplomata al Liceo Artistico di Lucca, affianca alla professione l’attività episodica di crezione di eventi ed installazioni artistiche. Opera: Natività

    Pietro Tomassi – Nato a Livorno nel 1976. Inizia la modellazione dell’argilla esponendo in varie mostre, di cui le ultime a “Sorpalelogge” a Pisa, alla Villa Ginori di Cecina, alla collettiva Cecina Arte e a Viareggio, all’edizione del Carnevale. Dal 2014, oltre alla scultura pratica l’Arte Digitale. Due sue opere sono esposte in luoghi pubblici: all’auditorium di Pontedera e presso la facoltà d’agraria di Pisa. Opera: Speriamo sia Principe

    Deh Creations – Associazione nata nel 2016 dall’incontro di Federico Bernardini e Enrico Bani. Dopo varie esperienze pittoriche i due artisti toscani decidono di unire le forze amalgamando i loro stili. Da segnalare: progetto “Start” a Capannori, corso sul Graffitismo e la Street art per i ragazzi del territorio. La jam “Clash royale” Bergamo, la “Starpegna” Rimini e il “Restart festival” Imola. Richiesti abitualmente per interventi di decoro artistico da privati. Opera: Natività

    Ilenia Rosati – Nasce a Pisa nel 1983 e si diploma all’accademia di belle arti di Firenze.
    Sperimenta forme artistiche diversissime: dal cucito alla videoarte, alla fotografia, fino alla pittura, l’illustrazione e la decorazione. Nel 2015 Illustra i libri per bambini per la casa editrice Istos. Le sue opere hanno caratteristiche ludiche, sono immagini festose,vogliono essere colore, gioco e allegria. 5 lampade serie “Turn On”

    Paola Lupetti – Nasce a Cascina nel 1969. Pittrice vive e lavora a Calci. Opera: Messaggio della Natività

    Hector&Hector – Nasce a Catanzaro nel 1956, studia teatro, arte sperimentale e fotografia, oltre a seguire corsi di scultura e realizzazioni di scenografie teatrali. Consegue la laurea in Lettere e Filosofia. Artista poliedrico lavora allo Studio Eclektica di Pisa ed alla galleria di Milano. In corso una mostra in Villa Burba a Rho (Mi) ed in programma al MART di Rovereto e a Miami in Florida. Opera: A Star was born

    Francesco Tomassi – Nato a Viterbo nel 1934, si forma in toscana come architetto e come pittore. La sua ricerca è sui temi fondamentali dell’esistenza nella società contemporanea. Ama dire di realizzare architetture allegre per essere abitate dai personaggi tristi nati dalla sua pittura. Fra le ultime mostre: “Miti senza fede” al San Matteo di Pisa e “Sacre terre dei fuochi”: al Museo “G:Fattori” di Livorno. Opera: Maternità

     

    SHARE