Le Antiche Mura nel circuito dei monumenti nazionali

    Le Antiche Mura nel circuito dei monumenti nazionali

    Pisa -

    Le società che le gestiranno si occupano di Colosseo, Valle dei Templi, Pompei ed Ercolano, Palazzo delle Esposizioni e tanti altri siti famosi

    SHARE

    Le Antiche Mura di Pisa entrano nel circuito dei monumenti nazionali più importanti: ad aggiudicarsi la gestione è stata infatti l’associazione di imprese formata da Società Cooperativa Culture, Itinera e Promocultura, aziende con esperienza nel settore che già, tra gli altri:  il Colosseo, il Foro Romano e Palatino, la Domus Aurea, la Valle dei Templi, le terme di Caracalla, le aree archeologiche di Ercolano e Pompei, il Museo del Palazzo Ducale di Venezia, il Museo degli Innocenti di Firenze, il Centro Pecci di Prato, il Palazzo delle Esposizioni e la Galleria Nazionale di Roma, il Museo Archeologico di Napoli (Società Cooperativa Culture), il Museo Leonardiano di Vinci (Promocultura) e il Museo Fattori di Livorno (Itinera). Solo per citare i principali

    Le Antiche Mura – Da piazza dei Miracoli a piazzetta Del Rosso: 3,1 km di percorso con quattro punti salita di cui tre accessibili ai disabili. Torre Santa Maria, torre piezometrica alla Marzotto, piazza delle Gondole, la torre di legno da piazza del Rosso. A terra un percorso con 20mila metri quadrati di verde recuperato, pista ciclopedonale, videosorveglianza e illuminazione a lampioni e scenografica con 232 led. Percorrendolo si possono ammirare tratti di mura e bastioni prima nascosti da boscaglia o da aree private che sono state acquisite dal Comune. Un investimento di 9 milioni di euro (espropri compresi) grazie ai cofinanziamenti europei Piuss che hanno coperto il 60% dell’importo

    Apertura entro l’estate – Le gestione è stata aggiudicata in via definitiva, adesso trascorsi i termini obbligatori per legge si passa alla firma del contratto, questione di poche settimane che saranno utilizzate da Comune e Ati per definire gli ultimi dettagli

    SHARE