L’Orto Botanico si rinnova

    L’Orto Botanico si rinnova

    Pisa -

    Aprirà l'accesso da via Roma. Ristrutturazione della palazzina delle Conchiglie. Le foto della visita di Rossi

    SHARE

    Nel corso della sua giornata pisana, il presidente della Regione, Enrico Rossi, dopo il Palazzo della Sapienza ha visitato l'Orto Botanico, il più antico al mondo legato a un'istituzione universitaria, anch'esso interessato da importanti lavori di ristrutturazione. Accompagnato tra gli altri dal sindaco Marco Filippeschi e dal soprintendente Andrea Muzzi, il presidente Rossi ha fatto un sopralluogo al cantiere, costatando di persona lo stato di avanzamento degli interventi. A fare gli onori di casa, il rettore Massimo Augello, che ha illustrato al presidente Rossi e agli altri ospiti le attività in corso alla Sapienza e all'Orto Botanico, allargando l'orizzonte all'intero programma seguito dall'Ateneo in campo edilizio negli ultimi anni. Ricordando le iniziative più recenti, il rettore ha citato l'inaugurazione del Polo didattico delle Piagge e del nuovo dipartimento di Chimica e Chimica industriale, dando l'appuntamento a tra un paio di mesi, quando saranno completati i lavori nella sede degli ex Salesiani, in un ampio spazio adiacente a Via Santa Maria,  che daranno una risposta definitiva alle necessità di spazi del settore umanistico. (fonte Università di Pisa)

    Alla fine della visita al Palazzo della Sapienza e all'Orto Botanico, il presidente Enrico Rossi ha fatto i complimenti al rettore e ai suoi collaboratori: «Davvero grazie a tutti voi – ha detto il presidente – per questi progetti di recupero e valorizzazione di due strutture che hanno un alto valore simbolico e culturale. Siamo davanti al primo nucleo dell'Università di Pisa e al più antico giardino dei semplici d'Europa. La Regione ha fatto economicamente la sua parte e sono felice di costatare di persona che tutto procede speditamente e bene per recuperare e valorizzare due spazi davvero suggestivi con soluzioni anche innovative. Mi pare la migliore risposta alle polemiche che qualcuno aveva voluto sollevare»

    Per l'Orto Botanico, come per la Sapienza – ha dichiarato il rettore Massimo Augello – è stato fondamentale il contributo della Regione Toscana, che è intervenuta con il proprio sostegno insieme alla Fondazione Pisa e ai ministeri interessati: devo quindi rivolgere un sentito ringraziamento al presidente Enrico Rossi».

    «Sottolineo anche l’importanza dell’investimento sull’Orto Botanico – ha sottolineato da parte sua il sindaco Marco Filippeschi – per la creazione del polo museale universitario. Un altro passo in avanti per arricchire l’offerta educativa per gli studenti e per offrire un’attrattiva preziosa per i turisti».

    I lavori all'Orto Botanico – Particolare attenzione sarà posta allo studio dell’allestimento delle collezioni, agli elementi di arredo per esporre le collezioni e al recupero del materiale di arredo di valore storico esistente nelle attuali collezioni. Nel nuovo assetto espositivo una particolare cura verrà necessariamente dedicata all’utilizzazione di tecnologie informatiche, ricreando particolari ambienti e situazioni finalizzati a chiarire l’evoluzione storica e i nodi tematici e scientifici. Verrà inoltre strutturata un’aula multimediale di apprendimento per offrire esperienze didattiche multidisciplinari. L’area dell’Orto è inoltre stata oggetto di altri lavori di recupero, parzialmente già finanziati dalla Regione Toscana, relativi sia al rifacimento delle serre, al sistema di riscaldamento delle stesse attraverso pozzi geotermici ed al consolidamento e alla manutenzione straordinaria dell’imponente muro di cinta storico. Il Consiglio di Amministrazione dell’Ateneo, il 19/12/2014, ha approvato un “Piano di interventi per la riqualificazione dell’Orto Botanico destinato a sede del  Polo Museale Storico dell’Ateneo”. Il quadro economico complessivo è pari a oltre 2,7 milioni di euro, di cui 1 milione coperto da finanziamento regionale. In questo piano il primo intervento denominato “Nuovo ingresso dell’Orto Botanico e Polo museale su Via Roma” risulta attualmente in fase di chiusura dei lavori.

    LeggiLa scheda dei lavori all'Orto Botanico

    L’intervento in corso riguarda la ristrutturazione e adeguamento funzionale della palazzina denominata delle “Conchiglie” destinata a sede del museo botanico. L’importo di quadro economico dell’intervento ammonta a € 868.000 Il cantiere prevede in primis gli interventi di recupero edilizio finalizzati al consolidamento strutturale delle coperture, dei solai e delle murature portanti, oltre al risanamento e alla deumidificazione muraria. Essendo l’edificio finalizzato ad un uso particolare come quello museale, sono in fase di realizzazione una serie sistematica di opere di adeguamento funzionale e impiantistico. Il fabbricato sarà reso completamente accessibile ai soggetti diversamente abili mediante la realizzazione di un ascensore all’interno del nuovo vano scale. Tali interventi incidono fortemente sulla struttura del fabbricato oltre ad interessare tutte le componenti di finitura (pavimenti, infissi, elementi decorativi) che saranno sottoposti ad una serie di interventi di rifacimento, di sostituzione e di integrazione.

    SHARE