Nuovo ospedale verso il completamento: a maggio iniziano i lavori

    Nuovo ospedale verso il completamento: a maggio iniziano i lavori

    Pisa -

    Gara pubblica, aperte le buste: prima in graduatoria Inso, big nazionale

    SHARE

    Verso il completamento del nuovo Ospedale di Cisanello: «30 minuti fa abbiamo finito di aprire le buste, individuato l’appaltatore, tra 20 giorni la delibera e poi l’aggiudicazione definitiva. Oggi una giornata importante – così Rinaldo Giambastiani dirigente dell’Aoup intervenuto oggi, giovedì 8 febbraio, in consiglio comunale – La ditta risultata prima è Inso. A maggio-giugno, se l’iter procede senza rallentamenti, si potrà cominciare a costruire l’ultimo lotto del nuovo Santa Chiara»

    «Un momento importante da lungo atteso. Per il completamento dell’Ospedale di Cisanello e per il recupero dell’area dell’ex Santa Chiara. Un grande cantiere che garantisce la continuità del lavoro alle 5mila persone che lavorano nell’Ospedale, ma anche ricerca, sviluppo e accoglienza di tanti che da fuori vengono qui per curarsi. Pisa si conferma città con grandi prospettive, con un ospedale di livello nazionale – così il sindaco di Pisa Marco Filippeschi commenta le novità riguardo al completamento del nuovo ospedale pisano – Intorno a questo progetto va organizzata la parte nuova della città: mobilità, parcheggi, infrastrutture. Tra i progetti da portare avanti, in collaborazione con gli altri enti e istituzioni coinvolti: la tangenziale nord-est, la bus-via dalla stazione all’ospedale, il parco di Cisanello, il ponte ciclopedonale per Riglione, il passaggio di proprietà al Comune di piazza Viviani per poterla recuperare. Nell’area dell’ex-Santa Chiara poi, che sarà recuperata secondo il progetto Chipperfield, cambierà il modo di accogliere i turisti che arrivano sulla piazza dei Miracoli»

    Il progetto – Il completamento dell’Ospedale di Cisanello accoglierà i reparti rimasti al Santa Chiara. Prevista la costruzione di edifici ad uso sanitario e didattico da realizzare in 4 anni per un totale di 642 posti letto che si aggiungeranno ai 1.100 attuali (252 milioni di euro). Nel bando sono comprese anche la gestione e la manutenzione per 9 anni dell’Ospedale di Cisanello, sia dei nuovi edifici che di quelli precedenti e le operazioni di trasferimento dei reparti dal Santa Chiara a Cisanello. Per un totale di 430 milioni di euro. L’aggiudicatario dovrà inoltre procedere all’acquisto (120 milioni di euro) ed alla valorizzazione immobiliare del complesso monumentale dell’ex-Santa Chiara secondo il piano Chipperfield

    La situazione ora – Attualmente i 2/3 delle attività ospedaliere sono ospitate a Cisanello e 1/3 nel vecchio Santa Chiara. Manca l’ultima fase: la realizzazione degli ultimi edifici a Cisanello, il trasferimento dei reparti rimasti e la riqualificazione dell’area dell’ospedale storico che diventerà un nuovo quartiere, un’operazione urbanistica che avvicinerà la zona di piazza dei Miracoli all’area della Cittadella e dei vecchi Macelli dove saranno realizzati un Museo della Scienza dedicato a Galilei e il Museo delle Antiche Navi di Pisa. Un’operazione in più fasi iniziata anni fa e che sta cambiando il volto della città grazie al trasferimento dell’Ospedale dal centro storico, nel quartiere di Santa Maria, a Cisanello in nuove e moderne strutture, più funzionali e più accessibili con viabilità e parcheggi adeguati

    SHARE