Pisa

    Pisa

    Palazzo Gambacorti: si restaurano le facciate

    SHARE

    Dopo l’annunciato restauro del Portale Seicentesco di via Toselli, sponsorizzato dalla ditta Lasciarfari e De Blasio, che sarà ultimato ed inaugurato nel prossimo giugno, l’Amministrazione Comunale si è impegnata nel restauro di tutta la facciata di palazzo Gambacorti, proseguendo nel percorso di riqualificazione di questa parte del centro storico, che, dopo il recente recupero di Palazzo Blu, vedrà anche l’inizio dei lavori di recupero delle Logge di Banchi ed è in previsione il restauro delle facciate di Palazzo Pretorio.
    I lavori di pulitura della facciata saranno eseguiti dalla stessa ditta sponsorizzatrice del portale, mentre sono state fornite, da parte di alcune imprese pisane, le sponsorizzazioni necessarie al montaggio del ponteggio ed alla realizzazione dell’impianto di allarme di cantiere. Si tratta delle ditte Dandoli Ponteggi e Coli impianti, che da anni lavorano nel settore e che hanno partecipato alle realizzazione delle più significative opere presenti nella nostra provincia.
    I lavori della facciata di via Toselli si prevede siano conclusi nel prossimo settembre in contemporanea alla conclusione dei lavori di costruzione del nuovo edificio su via degli Uffizi, contenente le scale e l’ascensore, che consentirà l’accesso al piano superiore delle Logge di Banchi.
    A maggio saranno installati i ponteggi ed inizieranno i lavori di restauro delle facciate delle Logge di Banchi su piazza X Settembre e su via di Banchi, che proseguiranno a settembre anche sugli altri due lati. Si è inoltre elaborato ed inviato alla Soprintendenza il progetto di restauro degli esterni del palazzo Pretorio che dovrà presto trovare il necessario finanziamento. Tutti i lavori di recupero e restauro, che contribuiranno alla riqualificazione dell’immagine urbana di questa parte del centro storico, sono progettati e diretti dall’architetto Roberto Pasqualetti.

    Nel 1605, con la costruzione delle Logge di Banchi su disegno di Bernardo Buontalenti, si avviò il processo di trasformazione di questa parte del centro, riva sinistra dell’Arno, che vide coinvolti numerosi importanti edifici.
    Per quanto riguarda il palazzo Gambacorti si decise di conservare la pregevole facciata sul Lungarno, mentre il prospetto su via Toselli, fu ridisegnato secondo il gusto manieristico del momento ed ornato con nuovi stilemi. Si introdussero il Portale di ingresso alla scala, composto da un timpano spezzato e lo stemma mediceo sorretto da due colonne ioniche e, al piano primo, si realizzarono quattro grandi finestroni di affaccio delle nuove sale dell’Udienza (oggi sala Baleari, Sala Rossa e Sala Matrimoni).
    Tutti gli elementi decorativi in marmo bianco, concepiti per sottolineare il prestigio del committente, furono sovrapposti al paramento in pietra verrucana.

     

    Restauro del portale seicentesco
    Il restauro del Portale Seicentesco è sponsorizzato dalla ditta Lasciarfari e De Blasio srl (come già annunciato circa due mesi fa sui quotidiani locali) e sarà ultimato ed inaugurato entro il prossimo giugno.

    Restauro della facciata di palazzo Gambacorti su via Toselli
    Il restauro della facciata è a carico dell’amministrazione comunale per un importo forfettario di 40mila euro e sarà realizzato dalla stessa ditta Lasciarfari e De Blasio srl
    La ditta Dandoli ha sponsorizzato il ponteggio necessario alla esecuzione dei lavori.
    La ditta Coli impianti ha sponsorizzato l’impianto di allarme del cantiere.
    I lavori saranno ultimati a settembre

    Nuove scale e ascensore di accesso alle Logge su via degli Uffizi
    Contemporaneamente alla ultimazione del restauro della facciata di palazzo Gambacorti, a settembre, saranno conclusi i lavori di costruzione del nuovo edificio delle scale e ascensore di accesso al piano superiore delle Logge di Banchi.
    Potrebbe quindi essere fatta una unica inaugurazione. In tale occasione potrebbe essere illustrato il progetto dell’Urban Center Pisa, previsto al piano primo delle Logge, che questo ufficio sta elaborando. Altra iniziativa potrebbe essere quella di esporre sotto le logge i vari pannelli dipinti dagli artisti di recinzione del cantiere.

    Restauro delle facciate delle Logge di Banchi
    Sembra finalmente conclusa la vicenda dell’affidamento dei lavori andati in gara ed ho un appuntamento domattina con la ditta IRES di Firenze per concordare la consegna.
    Si dovrebbe quindi installare il ponteggio ed iniziare sulle due facciate di piazza XX settembre e via di Banchi per proseguire a settembre (una volta smantellato il cantiere di via degli Uffizi e trasferita l’edicola) sugli altri due lati. Ultimazione prevista dopo 360 giorni.

    Restauro delle facciate di Palazzo Pretorio.
    Si è elaborato ed inviato alla Soprintendenza il progetto di restauro degli esterni del palazzo Pretorio che dovrà presto trovare il necessario finanziamento.

    I lavori di recupero descritti, che contribuiranno alla riqualificazione dell’immagine urbana di questa parte del centro storico, sono progettati e diretti dall’architetto Roberto Pasqualetti.

    SHARE