Premio Donne per la Solidarietà

    Premio Donne per la Solidarietà

    In memoria di Paola Biocca, Paola Sarro, Laura Scotti

    SHARE

    X EDIZIONE DEL PREMIO
    DONNE PER LA SOLIDARIETÀ
    in memoria di
    Paola Biocca, Paola Sarro, Laura Scotti
    Un premio per richiamare l’attenzione della comunità sul mondo del volontariato
    Lunedì 14 dicembre in sala delle Baleari la cerimonia 2009

    Lunedì 14 dicembre nella Sala delle Baleari di Palazzo Gambacorti si è svolta  la cerimonia di consegna del Premio Donne per la Solidarietà, edizione 2009,  dedicato alla memoria delle tre volontarie italiane che hanno perso la vita nella sciagura dell’aereo delle Nazioni Unite il 12 novembre 1999 a Pristina (Kosovo).
    Il Premio, che è giunto quest’anno alla decima edizione, si svolge sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica e dell’Ufficio delle Nazioni Unite in Italia e,  dal 1999 ad oggi,  è stato per il Sindaco del Comune di Pisa uno strumento per ricordare e sostenere l’impegno di tutti coloro che operano volontariamente per alleviare le sofferenze di altre persone o di intere popolazioni, come accade nelle missioni internazionali.
    Il premio , che si articola in due sezioni, viene infatti assegnato ad una personalità che ha operato a livello nazionale o internazionale e, di concerto con Associazioni e Istituzioni locali che operano specificamente nel settore del soccorso e del volontariato,ad una associazione o realtà locale che si sia distinta per il proprio operato.

    Quest’anno il premio internazionale è stato assegnato ad Halima Abdi Arush, somala, presidente di Women’s Development Organization, per il ruolo svolto nel processo di pace  e per la promozione dei diritti umani in Somalia, mentre il riconoscimento locale andrà a El Comedor Estudiantil Giordano Liva, creato a Pisa nel 2002 dai genitori di Giordano e da un gruppo di suoi generosi amici e attivo fin da quello stesso anno nella città andina di Caracoto, in Perù.

    Alla cerimonia hanno preso parte, insieme alle autorità cittadine, ai premiati e alle famiglie Biocca, Sarro e Scotti, i rappresentanti dell’associazionismo e del volontariato.

    Le Motivazioni

    Premio Halima Arush “per il ruolo fondamentale e il contributo innovativo nel processo di pace e nella promozione dei diritti umani in Somalia, che ha risvegliato le coscienze e acceso i cuori di tanti giovani”.

    Premio El Comedor Estudiantil Giordano Liva “per il contributo determinante alla solidarietà internazionale, in particolare nel favorire le condizioni di crescita e sviluppo di comunità peruviane (e non solo) a partire dai beni più preziosi come salute, scuola e formazione dei più piccoli e piccole, trasformandoli in straordinaria ricchezza per tanti”.

     Scheda Halima Abdi Arush

    Halima Abdi Arush nata a Merka (Regione Basso Shebelle, Somalia) nel 1944. 

    Ha studiato presso il Collegio “Nuova Somalia” di Mogadiscio e presso il College of the University Institute di Mogadiscio.

    Dal 1962 ha insegnato presso varie scuole di Mogadiscio. Nel 1974 è stata nominata dirigente scolastico  del Ministero dell’Educazione Somalo: ha svolto questa attività presso l’Istituto “11 Gennaio” (1975-1977),  presso l’Istituto “Hamar Weyn” (1977-1978) e presso l’Istituto “Hawa Tako” ex “Regina Elena”.   Dal 1979 è stata nominata ispettrice scolastica dal Ministero dell’Educazione Somalo.

    Ha svolto un importante funzione nella Campagna di Alfabetizzazione della popolazione somala, promossa dal Ministero dell’Educazione Somalo e riconosciutale ufficialmente con  medaglia nel 1974 e con “medaglia honoris causa” nel 1980.

    Nel 1991 è stata tra le fondatrici di IIDA Women’s Development Organization e ha svolto un azione di promozione dei diritti delle donne e di cooperazione a favore della Somalia, riconosciuta a livello internazionale. 
    Nel 1995 è stata tedofora della “Torcia della Pace” dalla Somalia al Ruanda.

    Tra i principali eventi internazionali a cui ha partecipato ricordiamo:
    – la conferenza di pace di Addis Abeba, promossa dalle Nazioni Unite nel 1993
    – la conferenza “Somalia after Unisom”, Oslo 1995
    – la conferenza “Pan African” tenutasi in Ruanda quale preparazione dello Statuto Ferfap (Federation des Femmes Africaines pour la Paix)
    – la conferenza delle Nazioni Unite “Status of Women”, New York 1998
    – relatrice alla Master’s University of Hamilton, Canada 1998

    Ha ricoperto un ruolo importante nel processo di pace della promozione dei diritti umani in Somalia. 
    Attualmente è presidente di IIDA Women’s Development Organization.
    Nel 2008 è stata eletta presidente della Somali Women’s Agenda.

    Scheda EL COMEDOR ESTUDIANTIL Giordano Liva

    SHARE