Quale futuro per l’ippica pisana?

    Quale futuro per l’ippica pisana?

    Pisa -

    Sabato l'incontro a San Rossore con il presidente di Alfea e il sindaco

    SHARE

    Quale futuro per l’ippica pisana?” Sarà questo il tema che verrà dibattuto in un incontro pubblico sabato 6 ottobre, alle 11 nella saletta del ristorante dell’ippodromo di San Rossore.

    L’incontro riveste particolare importanza alla luce delle pesanti incertezze che continuano a gravare sull’ippica italiana e toscana in particolare che ha registrato, fra altro, la chiusura degli ippodromi di Livorno e, quest’anno, anche di Grosseto. Con quali prospettive San Rossore come si pone in questa difficile congiuntura? Ne parleranno, oltre al presidente di Alfea, Cosimo Bracci Torsi e al direttore generale Emiliano Piccioni, il senatore Patrizio Giacomo La Pietra, membro della Commissione Agricoltura, il sindaco Michele Conti, il deputato Edoardo Ziello, il consigliere regionale Andrea Pieroni, il presidente dell’Ente Parco, Giovanni Maffei Cardellini. Nel corso dell’incontro il direttore generale di Alfea presenterà il Rapporto di Sostenibilità della stagione ippica pisana 2017-2018, tradizionale report nel quale la società ippica pisana, unica in Italia, espone i risultati sportivi, economici oltre che di sostenibilità sociale e ambientale realizzati nella trascorsa annata di corse con un appendice dedicata alla Toscana Endurance Lifestyle dello scorso luglio. Fra i molti dati enunciati, ogni anno il Rapporto indica anche quale “ricchezza” deriva al territorio dalle attività dell’ippica.

    SHARE