Sant’Anna e Normale: non solo studio e ricerca

    Sant’Anna e Normale: non solo studio e ricerca

    Pisa -

    Ieri sera l'ormai classica battaglia a colpi di gavettoni e fumogeni. Le foto e la cronaca

    SHARE

    Mercoledì sera (29 ottobre) alle 22.30 in piazza San Francesco la classica battaglia di inizio anno tra Scuola Normale e la Scuola Sant'Anna. Da sempre uno spirito di sfida amichevole tra i due istituti di eccellenza, tra gli studenti di scienze e pensiero puro (i normalisti) e di scienze applicate (i santannini). Un rapporto cresciuto negli ultimi anni con la nascita del Faedo, il collegio che ospita allievi di entrambe le scuole

    Ma vieniamo alla battaglia:  i normalisti hanno schierato un trabucco, due fionde e frombolieri ed erano muniti di scudi bianchi, una torretta e una rete per intercettare i gavettoni lanciati dal 'nemico', mentre i santannini sono andati alla 'guerra' con catapulta, sei 'archibugi' e alcuni frombolieri posti dietro uno schieramento di scudi rosso-blu e due grandi 'plutei' per la difesa delle macchine da guerra.

    Prima un lancio di gavettoni e cori alternati. Alla fine un ultimo tempo “a oltranza” durante il quale le scuole hanno mostrato i loro effetti scenografici: i fuochi d’artificio del Sant'Anna contro i fumogeni preparati dai chimici della Normale

    SHARE