Si può fare la centrale a biomasse a Ospedaletto?

    Si può fare la centrale a biomasse a Ospedaletto?

    Pisa -

    Zambito: «L'autorizzazione ambientale spetta alla Regione»

    SHARE

    Nel corso dell’incontro al Ctp3 sulla presentazione dell’indagine epidemiologica sull’effetto dell’inquinamento sulla salute dei pisani, l’assessore Zambito ha fatto il punto sul progetto di una ditta privata di realizzare una centrale a biomasse a Ospedaletto

    «Da marzo quando ci è arrivata la pratica ci siamo presi carico della preoccupazione dei cittadini e abbiamo fatto tutti gli approfondimenti del caso – ha spiegato l’assessore – L’impianto a biomasse dal punto di vista legislativo e scientifico è considerato un impianto senza emissioni impattanti. Lo dice la legge nazionale e lo dicono gli studi scientifici. Viene addirittura incentivato con finanziamenti specifici. Non siamo contrari agli impianti a biomasse ma siamo contrari alla localizzazione prevista perchè in una zona dove già insistono altri impianti e perchè non è un impianto di filiera corta ma è previsto che userà legna che arriva da altre province toscane. Ma la giunta comunale non ha competenza in materia ambientale, è la Regione che decide se un impianto è impattante. La giunta ha competenza urbanistica e per questo ha recentemente dovuto deliberare sull’autorizzazione del recupero edilizio del manufatto dove si vuole realizzare l’impianto, prendendo atto dei pareri positivi degli uffici e della sentenza del Tar. L’autorizzazione alla realizzazione e all’accensione dell’impianto la deve però fare la Regione, così come aveva fatto l’autorizzazione all’impianto che era previsto per Coltano che poi non è stato realizzato. E la Regione per l’autorizzazione dovrà tenere conto dello studio epidemiologico che abbiamo oggi presentato»

    R.Z.

    SHARE