Tangenziale nord-est: dal Cipe 13 milioni

    Tangenziale nord-est: dal Cipe 13 milioni

    Pisa -

    E 6 milioni per la conca di navigazione tra il canale dei Navicelli e l'A12

    SHARE

    Dal Cipe in arrivo 19 milioni per l’area pisana, per consentire il miglioramento della viabilità a nord di Pisa, con il nuovo collegamento per il polo ospedaliero di Cisanello, e la realizzazione di una conca di navigazione all’intersezione tra il Canale Navicelli e l’A12. Le risorse, tratte dal Fondo di Sviluppo e Coesione (FSC) 2014-2020, sono state attribuite accogliendo le richieste del presidente della Toscana e dell’assessore regionale alle infrastrutture, che hanno indicato 16 interventi per 170 milioni sulla Regione TOscana sulle infrastrutture come ‘prioritari e strategici’ per migliorare la mobilità in varie parti della regione. I primi lotti funzionali della tangenziale a nord di Pisa, riguarderanno i Comuni di Pisa e San Giuliano Terme ed avranno un valore di 13 milioni di euro. In particolare si lavorerà per favorire l’accesso al nuovo polo ospedaliero, raccordando la viabilità tra Cisanello, la Ss 12 ‘del Brennero’, la Ss 1 ‘Aurelia e la Sp 2 ‘Vicarese’ nella tratta Madonna dell’Acqua-Cisanello. I lavori, dei quali è attualmente in corso la progettazione definitiva (finanziata dalla Regione Toscana con 1 milione di euro), dovranno essere conclusi entro il 2022 ed avranno come soggetto attuatore la Provincia di Pisa.

    Altra importante opera infrastrutturale che riguarderà il Comune di Pisa, sarà la realizzazione di una conca di navigazione all’intersezione tra il Canale Navicelli e l’A12, in corrispondenza del viadotto. L’opera favorirà la cantieristica navale lungo il Canale, dato che consentirà il passaggio di grandi imbarcazioni tra la Darsena pisana e il Porto di Livorno aumentando l’altezza utile (da 11,20 mt a 14,20 mt) nel punto di intersezione tra il Canale Navicelli e il tracciato dell’A12, attualmente punto molto critico. Il valore complessivo dell’intervento è stimato in 12,250 milioni di euro, dei quali 6 milioni finanziati dal Cipe, mentre altri 6,250 milioni dovranno arrivare dalla compartecipazione di privati, attraverso un partneariato pubblico-privato. L’opera dovrà essere conclusa entro il 2021. Soggetto attuatore sarà il Comune di Pisa. (Fonte Regione Toscana)

    «Altri risultati importanti. Altri fatti concreti che cambiano in meglio Pisa. I 13 milioni stanziati nell’accordo Regione-Governo per la tangenziale nord-est aprono davvero il capitolo della realizzazione di un’opera pubblica necessaria per l’area pisana. Per Pisa significa alleggerire via di Pratale e le vie del Brennero e via Contessa Matilde, che costeggiano le Mura medievali, e che oggi fungono impropriamente da tangenziali. Ma soprattutto, quando l’opera sarà completata, avremo un accesso da nord al nuovo ospedale di Cisanello adeguato ai volumi di traffico che porterà il completo trasferimento delle attività dal vecchio Santa Chiara. Non per caso la tangenziale è prevista anche dall’accordo di programma per la realizzazione del nuovo ospedale» così il sindaco di Pisa Marco Filippeschi. «Importantissimo anche il finanziamento per la conca di navigazione‘. Si tratta di 6 milioni che servono a superare il problema che pone il ponte dell’autostrada, che limita per l’altezza delle imbarcazioni la potenzialità del Canale dei Navicelli. E’ un’opera fortemente voluta dagli imprenditori del settore che aiuterà a consolidare la ripresa e a rilanciare l’industria nautica pisana». «Ringrazio il presidente Rossi e i consiglieri regionali pisani del PD che si sono battuti per questo risultato. Il gioco di squadra si dimostra vincente. Stiamo cercando finanziamenti europei per fare una busvia in sede protetta che colleghi il centro storico all’Ospedale di Cisanello, che serva i quartieri di Porta a Piagge, Pisanova e San Biagio. Pisa chiede finanziamenti per infrastrutture davvero necessarie, in una strategia volta a favorire la mobilità collettiva».

    SHARE