Coltano, scoperta discarica abusiva in un’azienda agricola

    Coltano, scoperta discarica abusiva in un’azienda agricola

    Pisa -

    Nelle ultime settimane gli appostamenti della Municipale per un via vai sospetto

    SHARE

    Ansa ore 17.30 – Una vasta area di un’azienda agricola di Coltano, che si occupa di allevamento di bovini e coltivazione di grano, è stata posto sotto sequestro questa mattina dalla Polizia Municipale pisana. All’operazione hanno partecipato anche i carabinieri forestali e l’Arpat. L’indagine della Municipale nasce da numerosi esposti, presentati nel tempo da abitanti della zona, in cui si segnalava attività di deposito e interramento di rifiuti. Dopo diversi mesi di attività investigativa gli agenti avrebbero riscontrato, grazie all’ausilio di fototrappole, irregolarità di stoccaggio di materiale di scarto legato soprattutto ad attività edile ed eternit. I tecnici dell’Arpat hanno effettuato alcuni campionamenti di terreno per verificare l’eventuale presenza di sostanze tossiche. Nel corso dell’operazione è stata riscontrata la presenza costante di alcuni extracomunitari, la cui posizione è al vaglio della Municipale, all’interno di un cascinale, sempre di proprietè del titolare dell’azienda agricola, che si trova vicino all’area posto sotto sequestro questa mattina. L’indagine è stata coordinata dalla Procura della Repubblica di Pisa.

    Ultim’ora, giovedì 22 febbraio ore 12 – Operazione in corso delle forze dell’ordine a Coltano, in un’azienda agricola. Sul posto Polizia Municipale, il corpo Forestale dell’Arma dei Carabinieri e i tecnici Arpat. Scoperta una discarica abusiva, con possibile presenza di amianto. L’ipotesi è che l’imprenditore agricolo sotterrasse, a pagamento, rifiuti sotto al terreno dove poi pascolava il bestiame. L’operazione grazie all’attività delle ultime settimane della Polizia Municipale che ha monitorato un via vai di furgoni sospetti

    (foto d’archivio)

    SHARE