Un’autostrada digitale a 1 giga al secondo

    Un’autostrada digitale a 1 giga al secondo

    Pisa -

    Proseguono i lavori per la nuova fibra, sarà aperta a tutti gli operatori

    SHARE

    Proseguono i lavori, iniziati a novembre, di Open Fiber, la società compartecipata al 50% da Enel e Cassa depositi e prestiti che si sta occupando di cablare la città con fibra ottica a 1 giga al secondo.  Il piano prevede un investimento di circa 12 milioni di euro a carico di Open Fiber per 18 mesi di lavori. In totale saranno cablate 35mila unità immobiliari, attraverso circa 20mila chilometri di fibra

    La differenza principale rispetto agli altri interventi della posa di fibra ottica è che questa potrà essere usata da tutti gli operatori. Il proprietario dell’infrastruttura (Open Fiber) non venderà direttamente ai clienti servizi internet, ma offrirà l’accesso a tutti gli operatori interessati (esempio: Vodafone, Wind, ecc). Questo permetterà di aprire il mercato a più operatori e di contrastare la proliferazione delle infrastrutture (fino ad oggi ogni operatore per stare sul mercato doveva creare la sua rete). La fibra inoltre arriverà fino a casa (FTTH- Fiber To The Home), permettendo di raggiungere maggiori velocità. Prestazioni non raggiungibili con le attuali reti che arrivano fino alla cabina con la fibra ottica ma dalla cabina alle abitazioni il collegamento è in rame (FTTC – Fiber To The Cabinet).

    Come procedono i lavori – Dove è possibile, cioè per circa il 40% della rete, sono utilizzati cavidotti e infrastrutture già esistenti. Per il restante 60% degli interventi viene scavata una minitrincea, cioè una striscia di circa 15 centimetri di larghezza nella cui profondità vengono posati i cavi. Lo scavo viene subito ripristinato provvisoriamente: questi lavori durano in media tre giorni per ogni strada interessata (meteo permettendo). Dopo 4-6 mesi, il tempo per l’assestamento, la minitrincea viene nuovamente asfaltata.

    Nei casi delle strade più ammalorate, dove il Comune aveva già previsto la riasfaltatura, come via San Zeno, via Buonarroti, via Santa Caterina e via Garibaldi, dopo l’intervento sarà posato il nuovo manto stradale su tutta la carreggiata. Nel caso di strade recentemente riasfaltate invece, come via Bonanno, la fibra viene posata sotto al marciapiede che poi viene rimesso a posto. Il disagio alla circolazione è minimo: Open Fiber sta operando con restringimenti di carreggiata senza chiusure al traffico.

    Le strade dove la fibra è già stata posata: via Rustichello da Pisa, via dei Macelli, via Buonarroti, via Di Vittorio, via Fedeli, piazza Martiri della libertà, via San Lorenzo, via San Zeno, via Santa Caterina, via Foscolo, via Battelli, via Medaglie d’oro, via Montello, via Pellizzi, via di Pratale, via Studiati, via Vittorio Veneto

    Le strade dove i lavori sono in corso o dove partiranno a breve:  via Bonanno Pisano, lungarno Leopardi, via di Gello, via Luigi Bianchi, via del Brennero, rotonda Martiri delle Foibe, via Istria, via Lucchese, via Contessa Matilde, via Napoli, via Rismondo, via Santo Stefano, via Savona, via Garibaldi

    Le strade dove i lavori partiranno entro la fine del mese: via Andrea Pisano, via Ugone Visconti, via Bulgarino da Caprona, via Giovanni Pancaldi, via San Lussorio, via Raniero Galletti, via Nicola Pisano, via Risorgimento, via Fermi, piazzale Solferino, via Santa Maria, via dei Mille, via Uguccione della Faggiola, via Dalmazia, via Martiri, via San Giuseppe, via Carducci, piazza Buonamici, via San Francesco, via Fucini, via Sighieri, piazza San Paolo all’Orto, via Beccaria, via Carmignani, via Palestro

    SHARE