Ultimo aggiornamento: 20-08-2017 - 11:09
Domenica 20 Agosto 2017

Svelato il grande murales di Porta a Mare: foto e video

All'inaugurazione Philippe Daverio con l'artista newyorkese Gaia

Pisa - 01/08/2017

«Re-Nasci perchè richiama il Rinascimento e perchè la rinascita si può trovare grazie al lavoro» così l'artista statunitense Gaia ha illustrato il grande murales appena terminato di realizzare sul muro esterno della Saint-Gobain a Porta a Mare, ben visibile a tutti i veicoli che entrano in città da Pisa sud e anche a chi va a fare la spesa al supermercato davanti. L'opera raffigura, in un gioco di «immagini riflesse ispirato al vetro, la storia del quartiere, a partire da Cosimo I Medici sotto il cui regno fu realizzato il canale dei Navicelli cuore pulsante di Porta a Mare, la piramide del Louvre realizzata proprio da Saint-Gobain, gli operai della fabbrica, i personaggi storici del quartiere e un'operaia che con un cannocchiale guarda al futuro».

Tantissime persone ieri sera, lunedì 31 luglio, ad applaudire Gaia alla fine del suo lavoro: gli abitanti del quartiere, il curatore GianGuido Grassi, rappresentanti di Saint Gobain, Comune di Pisa e Consiglio di Partecipazione, il rettore Mancarella e il noto critico d'arte Philippe Daverio (foto 5).

«Sono molto contento. Si conclude la prima parte di un percorso iniziato più di un anno fa grazie all’incontro con l’assessore alla cultura del comune di Pisa Andrea Ferrante e l’amico e artista Teo Pirisi, in arte Moneyless  ̶  spiega il curatore della mostra Gian Guido Maria Grassi  ̶ . Si tratta del primo intervento realizzato nell’ambito della prima edizione del Welcome to Pisa Festival che, nell’ottica di dare vita a un percorso partecipato con la comunità, celebra il lavoro e i lavoratori. Nei prossimi giorni proseguiremo con il secondo e il terzo intervento, che ci accompagneranno fino a settembre. Welcome to Pisa  ̶  conclude  ̶ v uole proseguire la tradizione nata con la realizzazione muro da parte di Keith Haring, trasformando il quartiere in un distretto di arte contemporanea dal respiro internazionale». «Si completa il primo tassello di un progetto ambizioso che sta cambiando il volto di Porta a Mare  ̶  fa sapere l’assessore alla cultura Andrea Ferrante  ̶  . Il tema del lavoro e della sua trasformazione, così legato alla storia del quartiere, dà un'impronta ancor più significativa all'impresa. Gaia conferma la grande statura intellettuale ed artistica che abbiamo avuto modo di conoscere e ammirare in queste settimane. La sua opera rafforza la dimensione di internazionalità di un festival di arte pubblica che lascerà il segno».

Nelle prossime ore anche le impalcature spariranno e l'opera sarà completamente visibile. Intanto sempre ieri l'artista "Moneyless" ha iniziato il secondo murales del progetto "Welcome to Pisa Festival", sulla facciata dell'edificio della Polizia Idraulica in via Conte Fazio (foto 8)

Andrew Pisacane, in arte Gaia - Gaia è cresciuto a New York City e si è laureato presso il Maryland Institute College of Art a Baltimora. Le sue opere ed installazioni sono state esposte in tutto il mondo, in particolare presso il Baltimore Museum of Art, la Rice Gallery e il Palazzo Collicola Arti Visive di Spoleto. Recensioni delle sue creazioni di Street Art sono presenti in vari libri sull'arte urbana, tra cui Beyond the Street: The 100 Leading Figures in Urban Art, (Berlin, 2010) e Outdoor Gallery (New York, 2014). Gaia vive e lavora a Baltimora, ma trascorre la maggior parte del suo tempo viaggiando e dipingendo murales in tutto il mondo. Gaia è stato recentemente inserito da Forbes tra i trenta artisti under 30 più promettenti ed è stato chiamato a studiare e dipingere a Nuova Delhi per conto dello Stato

Raffaele Zortea

Sotto, foto (2-3-4 e 6-7) e video di Giulia Giardino 

Video

Photogallery

Accade in città

Marenia Non solo mare

dal 17/06/2017 al 03/09/2017
Tutti gli appuntamenti sul litorale per l'estate 2017

Marina Slow 2017

dal 21/08/2017 al 27/08/2017
Dialoghi nel mediterraneo

Il cinema all'aperto allo Scotto

dal 01/08/2017 al 31/08/2017
Un mese di proiezioni sotto le stelle. Il programma

As light through fog

dal 14/07/2017 al 15/10/2017
L'installazione di Richard Nonas alla Chiesa della Spina

Ultime notizie da...