Enrico Fornaini è il pittore della Pala di San Ranieri

    Enrico Fornaini è il pittore della Pala di San Ranieri

    SHARE

    Nella mia qualità di Console dell'Accademia dei Disuniti con grande rammarico ritengo indispensabile evidenziare un’incresciosa omissione ai danni del Sodalizio da me rappresentato, riscontrata nel corso delle celebrazioni storiche che hanno visto la nostra città protagonista nei giorni scorsi. Mi riferisco alle diverse cerimonie che hanno accompagnato lo storico Palio di San Ranieri, di cui sono state effettuate dettagliate telecronache nonché un resoconto “in diretta” da parte di uno speaker che ha illustrato passo per passo l’intera manifestazione dagli altoparlanti presenti sui lungarni.

    Il Palio è stato preceduto dalla tradizionale, suggestiva sfilata di imbarcazioni sul fiume con l’esposizione della Pala di San Ranieri e dal corteo dei figuranti e degli allievi della scuola di formazione delle manifestazioni storiche del Comune. Ebbene, non una parola, non un accenno, sono stati offerti dai cronisti alla cittadinanza né sull’autore della pala, il noto pittore pisano Enrico Fornaini, né tanto meno sull’Accademia dei Disuniti che ha offerto il dipinto, di norma esposto nella Chiesa di san Pierino. Per anni l'Accademia ha partecipato ai festeggiamenti in onore del Santo Patrono, mediante l'ostensione della Pala del Santo, che solcava l'Arno a bordo di un’idonea imbarcazione, messa a disposizione dal Comune di Pisa insieme all’equipaggio. Tuttavia, da quando sono state installate le piattaforme di lancio per i fuochi d’artificio lungo il corso del fiume la sera della Luminara, non è stato più possibile, per problemi di sicurezza, effettuare la processione di barche il 16 giugno, com'era invece consuetudine. Tale assenza, non certo imputabile a trascuratezza da parte del sodalizio che mi onoro di rappresentare, ha dato adito in passato anche ad alcune allusioni polemiche proprio sulla mancanza della Pala in Arno.

    Tengo a sottolineare che l’Accademia dei Disuniti ha sempre dimostrato un forte impegno nell’offrire ai Pisani il proprio contributo alla buona riuscita delle celebrazioni in onore di San Ranieri. Per questo, a nome di tutti gli Accademici, esprimo oggi il mio forte rincrescimento nei confronti di cronisti e speaker per non aver dato l’opportunità alla cittadinanza e al pubblico tutto di approfondire la conoscenza della più antica Accademia cittadina, che si è fatta da sempre propugnatrice delle manifestazioni in onore del Santo Patrono, oltrechè di non avere reso giustizia all’artista che mirabilmente ha dipinto la Pala sfilata in piena luce sull’Arno prima della regata.

    Il console dell'Accademia dei Disuniti
    Comm. Ferdinando Ciampi

    SHARE